Quantcast

Coronavirus, dal Conad L’Aquilone 3 uova giganti al San Salvatore

Tre uova da 8 chili ciascuna ai Reparti di Malattie Infettive e Rianimazione. Una pasqua dolce anche per medici e operatori sanitari, grazie al Conad L'Aquilone

Solidarietà per chi lotta contro il coronavirus, tra le corsie degli ospedali. 3 uova giganti all’ospedale aquilano dal Conad dell’Aquilone.

A consegnare le tre uova pasquali, formato extra large, il direttore del Conad L’Aquilone, Roberto Canu. Le uova sono state donate ai Reparti di Malattie Infettive e di Terapia Intensiva dell’ospedale dell’Aquila. Un gesto di solidarietà alle porte della festività pasquali per chi è impegnato contro l’emergenza coronavirus, in un momento delicato e di grande sacrificio da parte di tutti.

Le uova, da 8 kg ognuna, addolciranno le giornate di tutti quei sanitari che combatteranno tra i reparti anche nei giorni della Santa Pasqua. Un bel gesto apprezzato dai dottori Franco Marinangeli e Alessandro Grimaldi, rispettivamente primario di Rianimazione al San Salvatore e primario di Malattie Infettive.