L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Coronavirus, inaugurato il percorso protetto a Malattie infettive

Il punto stampa del sindaco Biondi con gli aggiornamenti sulla gestione dell'emergenza Coronavirus.

L’AQUILA – Punto stampa del sindaco Biondi. Gli aggiornamenti sulla gestione del problema Coronavirus.

È stato inaugurato il percorso sicuro all’ospedale San Salvatore realizzato “in tempo record” per il Reparto di Malattie infettive, al fine di evitare “promiscuità” tra i pazienti ordinari e quelli potenzialmente contagiati dal Coronavirus. L’annuncio durante la consueta diretta Facebook del sindaco Pierluigi Biondi.

Durante lo stesso appuntamento, il sindaco ha ricordato che da ieri, lunedì 6 aprile, il numero verde comunale attivato per l’emergenza Coronavirus (800.666.622 attivo dalle ore 9 alle ore 18, dal lunedì al venerdì) è a disposizione anche per ricevere le richieste di beni di prima necessità e generi alimentari da parte dei cittadini aquilani in difficoltà. A recapitare a domicilio i pacchi solidali saranno poi gli alpini del 9° Reggimento. La fase di distribuzione è affidata alle penne nere, quella di raccolta dei beni alla Caritas San Giovanni Battista, il coordinamento dei volontari deputati allo smistamento del materiale alla Casa del volontariato dell’Aquila. “Questa è la filiera – ha sottolineato Biondi – che come Comune abbiamo promosso e tutte le associazioni che volessero contribuire e dare una mano possono farlo contattando la mail info@casadelvolontariatoaq.it oppure il numero di telefono: 3248916723 per il necessario coordinamento. A seguito dell’attivazione del servizio di consegna a domicilio, più di ottanta pacchi di generi alimentari sono stati consegnati tra domenica e lunedì in risposta alle richieste di aiuto che erano già pervenute.

banner_doc

Il sindaco ha inoltre ricordato che il settore Rigenerazione urbana del Comune dell’Aquila ha attivato una piattaforma on line, attraverso la quale i professionisti dovranno inoltrare tutte le richieste in materia di edilizia. In particolare, richieste di permesso di costruire, Scia (comprese quelle alternative al permesso di costruire e per l’agibilità) e Cila dovranno essere esclusivamente inviate attraverso il sito www.laquila.cportal.it , raggiungibile anche cliccando sul banner “Sportello unico per l’edilizia” situato sulla parte destra dell’home page del portale istituzionale del sito internet del Comune www.comune.laquila.it (cliccando sul banner “portale istituzionale”). I professionisti dovranno registrarsi e quindi procedere all’inoltro telematico delle pratiche seguendo una procedura guidata.  “Fin dall’inizio dell’emergenza, e cioè dall’ultima settimana di febbraio, l’amministrazione comunale sta provvedendo a potenziare i servizi attraverso i sistemi informatici – hanno commentato il sindaco Biondi e l’assessore Daniele Ferella – sia per evitare ai cittadini di uscire in questo periodo di diffusione del coronavirus, sia per consentire ai nostri uffici di lavorare con più celerità ed efficienza. Con questa procedura segniamo un’altra tappa in questo processo. Lo sportello unico telematico per l’edilizia è già attivo da tempo, con svariati servizi, e ora le domande edilizie seguiranno esclusivamente un iter informatico. La piattaforma permetterà anche la presentazione delle pratiche di ricostruzione privata e delle schede parametriche sp2. Tutto ciò si aggiunge alle iniziative già messe in atto dall’Usra, rendendo dunque più agevole per tutti i procedimenti connessi all’edilizia e alla ricostruzione post terremoto. Questo servizio, già programmato prima dell’emergenza, potrà essere utilizzato anche dopo la fine della stessa”.

Per quanto riguarda il monitoraggio delle disposizioni, 88 sono state le persone controllate e una persona segnalata; 71 invece gli esercizi commerciali controllati e nessuna denuncia. Il sindaco ha anche annunciato la decisione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica circa l’intensificazione dei controlli per le festività: “Ci rendiamo conto che questi dovrebbero essere giorni di festa, ma chiediamo ulteriori sacrifici per non vanificare il  lavoro fatto finora.

g8

X