L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

5 aprile, auguri Giorgia: ultima nata prima del sisma 2009

Poche ore prima del sisma, il 5 aprile 2009 alle 19,17 nasceva Giorgia. Auguri a lei, bambina speranza.

Undici anni fa nasceva Giorgia. Erano le 19,17 del 5 aprile, di una domenica delle palme. L’ultima nata prima di un terremoto arrivato a distruggere tutto, ma non la vita.

Oggi Giorgia compie 11 anni nella sua L’Aquila.

Era solo un batuffolo avvolto tra le coperte quando la notte del 6 aprile 2009 tremò la terra, anche al San Salvatore, dove era venuta al mondo solo qualche ora prima.

giorgia ultima nata 5 aprile

Un parto cesareo, dopo un travaglio di 20 ore. Annalisa, la sua mamma, si ritrovò ad essere una mamma coraggio, come è stata definita dai giornalisti già allora. «Come me ce ne furono tantissime di mamme coraggio, basti pensare che quasi l’intera classe di Giorgia, che oggi frequenta la quinta elementare, è nata nel mese di aprile», racconta alla redazione del Capoluogo.

Giorgia nasceva alle 19,17 del 5 aprile. «Era bellissima già allora – dice una mamma orgogliosa e innamorata – e pesava 3chili e 50 grammi».

Era una Domenica delle Palme, come oggi: undici anni dopo. Un giorno speciale per Giorgia, che passerà il suo compleanno in quarantena, a casa sua.

Nel 2009, mentre Giorgia non poteva capire cosa stesse succedendo tutt’intorno a lei, quella casa, la sua, i suoi genitori avevano dovuto lasciarla prima ancora di varcare la porta con la piccola nuova arrivata. «Dopo la scossa in ospedale ci fu panico, panico totale. Chiamai mio marito, organizzammo in fretta il trasferimento e andammo a Chieti. Restai ricoverata pochi giorni e non ci trattenemmo lì molto, in realtà. Il 25 aprile tornammo a Scoppito, dove viviamo, anche perché l’attività di mio marito doveva andare avanti».

Ed è a L’Aquila che è andata avanti la vita della piccola Giorgia. Oggi splendida bambina dal sorriso contagioso. «Il momento è delicato, lo è ovunque purtroppo. Oggi, però, mi piacerebbe regalare un sorriso a Giorgia. Sarà un compleanno diverso, che cercheremo comunque di rendere speciale. Così come stiamo cercando di farle vivere nella normalità assoluta questo periodo di quarantena, per quanto possibile».

giorgia ultima nata 5 aprile

Auguri Giorgia, dalla tua mamma, dal tuo papà, da tutta la redazione del Capoluogo e dalla tua città rinata una volta ancora, dopo di te e dopo tutti i bambini arrivati a portare nuova speranza.

X