Coronavirus, da Urbania una preghiera per chi non c’è più

Coronavirus, da Urbania la preghiera di Giada Clarissa Cambioli per chi non c'è più.

Una preghiera cantata da Urbania, un coro per chi non c’è più a causa del Coronavirus, è il canto di Giada Clarissa Cambioli.

Giada Clarissa Cambioli non è nuova ad iniziative per infondere coraggio in un momento così delicato come questo che tutta l’Italia sta vivendo a causa dell’emergenza del Coronavirus.

Prima della preghiera, nei primi giorni dell’emergenza Coronavirus, c’era stato il flashmonb dai balconi; al quale Giada ha partecipato con un concerto dal suo balcone.

50bb4112-8795-4d74-8f34-e9701c375c3c

Questo il testo della sua preghiera:

Per chi se n’è andato,
Solo.
Per chi
non ha Potuto Esserci.
Per stringerci
Tutti,
attorno ad Ognuno.

“È la preghiera che i cori cantano ai commiati. Panorama dal centro di Urbania. L’avevo promesso durante le dirette agli urbaniesi in quarantena per il Coronavirus e a quelli che stanno fuori. Non sono religiosa, ma questo canto lo trovo pacificatore”, è il commento di Giada.

Ecco il video della preghiera con una panoramica di Urbania:

g8