L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Quarantena da coronavirus, giochi educativi per i bambini a L’Aquila

Quarantena, nuovi servizi al Comune dell'Aquila, "implementato un servizio di supporto psicologico a beneficio dell’utenza. Partita l'iniziativa 'Nido Amico'"

Il Comune dell’Aquila pensa al Sociale. Sostegno psicologico e attività educative per i più piccoli nel momento delicato dell’emergenza coronavirus.

“Come anticipato qualche giorno fa, a seguito di specifiche proposte rivolte in primis al sostegno della famiglia e dell’individuo, il settore Politiche per il Benessere della Persona del Comune dell’Aquila ha implementato un servizio di supporto psicologico a beneficio dell’utenza: previe intese con il presidente dell’Ordine Regionale degli Psicologi, si è provveduto a proporre la stipula di una convenzione con l’Associazione ‘Psicologi per i Popoli’, che ha reso disponibili sei professionisti specializzati nella psicologia dell’emergenza che, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00, provvederanno a fornire il sostegno psicologico richiesto dall’utenza, che potrà contattare il numero verde del Comune dell’Aquila, 800 666 622, digitando l’opzione ‘2’.

A comunicarlo è l’Assessore alle Politiche Sociali ed Educative del Comune dell’Aquila Francesco Cristiano Bignotti che in una nota aggiunge che “questa azione vuole andare nella direzione di contenere le naturali conseguenza psicologiche connesse alla particolare situazione sociale venutasi a creare a seguito delle giuste disposizioni normative in materia di riduzione del rischio di contagio. Sempre su questa tematica che coinvolge molte famiglie anche dal punto di vista educativo, gli uffici dello stesso Assessorato con il particolare coinvolgimento dello staff educativo dell’Ufficio Diritto allo Studio, hanno ideato il progetto ‘Nido Amico’, rivolto ai bambini frequentanti i Nidi Comunali ‘I Maggio’ e ‘Viale’ ed alle loro famiglie.

Questo progetto – specifica l’assessore – intende realizzare le seguenti finalità prioritarie:
• mantenere un contatto con i bambini per conservare una continuità relazionale ed affettiva;
• proporre delle attività in remoto aventi una particolare valenza pedagogica ed educativa, attraverso il gioco;
• sostenere le famiglie offrendo un contributo nella gestione di questa situazione eccezionale;
• mantenere vivo, anche a distanza, il legame tra e con i bambini.

Le attività sono state avviate il 26 marzo e continueranno durante tutto il periodo di chiusura dei Nidi d’Infanzia Comunali, attraverso il lavoro del personale comunale, che realizzerà proposte educative utilizzando i canali offerti dalla rete internet.

“Nello specifico – continua l’assessore – si prevede l’utilizzo della linea telefonica, di applicativi come “Telegram” (già attivo nelle quattro sezioni degli asili) e della posta elettronica per l’invio di materiale educativo audio/video, a beneficio di bambini e genitori. Nel consueto orario di apertura dei nidi, le principali azioni rivolte ai bambini saranno la lettura di libri e filastrocche, la presentazione di canzoni e di attività di laboratorio/tutorial a distanza, mentre gli interventi a beneficio dei genitori prevedono, per tre giorni alla settimana, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, la realizzazione di uno spazio di ascolto nell’ambito del quale si prevede l’invio di materiale informativo (articoli, consigli utili, etc.) e la disponibilità telefonica per uno scambio e una vicinanza rispetto alle problematiche del momento, utilizzando i numeri telefonici dei Nidi ‘I Maggio’, 0862/315357 e ‘Viale’, 0862/24414, in continuità con quanto già avveniva con lo sportello di ascolto, che le educatrici offrivano regolarmente all’interno dei Nidi Comunali”.

“Parallelamente – conclude l’assessore – si sta lavorando anche ad una progetto che coinvolga le educatrici pre-inter scuola utilizzando sempre il modus operandi del lavoro agile, per coprire anche le esigenze delle famiglie con alunni frequentanti le scuole primarie. Queste sono solo alcune, tra le varie azioni su cui si sta lavorando, e che verranno definitivamente implementate nei prossimi giorni a sostegno del tessuto sociale.”

X