Abruzzo, il Coronavirus rallenta

Coronavirus Abruzzo: adesso è il momento di insistere e perseverare nel seguire le regole. Contagi in fase di stabilizzazione. Il punto della situazione con il Presidente Marsilio.

L’AQUILA – Il Coronavirus fa ancora paura, ma ha rallentato la sua corsa. Determinante rimanere a casa. Intanto si allarga la zona rossa in Abruzzo.

“Non vanificare gli sforzi di questi giorni”, è questo l’appello del Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, nel punto stampa di oggi pomeriggio a L’Aquila: “L’arma vincente per combattere questa pandemia è quella di mantenere le distanze, congelare i contatti, e per chi deve per forza uscire, farlo con tutte cautele”. Insomma, questo è il momento di insistere con forza e determinazione perché cominciano a vedersi i primi risultati, seppur al momento non possono essere considerati acquisiti definitivamente: “Abbiamo una media costante da quasi una settimana di 70/75 nuovi casi al giorno, dobbiamo tornare al 19 marzo per ritrovare una crescita di 122 casi in una sola giornata, quindi è come se si fosse creato nella curva dei contagi una sorta di assestamento, che nella nostra speranza potrebbe essere l’inizio di una regressione. Potremmo essere smentiti già domani, ma se continueremo a collaborare potremmo iniziare a vedere una prospettiva di stabilizzazione“. Per quanto riguarda i numerosi casi positivi registrati nell’ultimo aggiornamento, Marsilio ha spiegato: “È vero che oggi abbiamo registrato un numero alto, ma ieri il laboratorio di Pescara aveva rallentato i test per carenza di reagenti, dando solo 26 casi positivi. Quindi sono 150 in due giorni, con una media di 75 al giorno”.

50bb4112-8795-4d74-8f34-e9701c375c3c

Sulla stessa linea il dottor Albani, dell’Unità di crisi: “Il dato confortante è che all’inizio il raddoppio casi positivi si registrava ogni due giorni, adesso ogni 3,3. Si tratta di un dato importante: sembra che il virus abbia rallentato la marcia. Questa malattia si vince a livello territoriale, non in ospedale. Per questo rinnovo l’appello di rimanere a casa, unico sistema interrompere la trasmissione virus”.

Coronavirus, la zona rossa si allarga all’area vestina.

Nell’incontro di oggi pomeriggio il Presidente Marsilio ha anche annunciato la riperimetrazione della zona rossa, che sarà estesa all’area vestina, e comprenderà anche i comuni di Civitella Casanova, Farindola, Montebello di Bertona, Penne e Picciano.

Coronavirus, ospedale da campo all’interporto di Avezzano.

Confronto in corso con la Croce Rossa, inoltre, sul polo logistico all’interporto di Avezzano, dove la Regione vuole attivare un ospedale da campo da 50 posti, con tende dentro i capannoni, Si attende la verifica delle risorse disponibili. “Non mancano spazi e soluzioni – ha spiegato Marsilio – però non si improvvisano specialisti rianimazione, anestesisti, infermieri… chi viene mandato sbaraglio si ammala dopo 2 minuti”.

La conferenza stampa

g8