Coronavirus L’Aquila, un drone per scovare i trasgressori

Disposizioni per frenare il contagio da Coronavirus, un drone per i controlli.

L’AQUILA – Il Comune attiva i controlli del territorio con il drone. Nel mirino i trasgressori delle disposizioni contro il Coronavirus.

Il Comune dell’Aquila ha attivato un sistema di controlli del territorio, al fine di scongiurare assembramenti nei luoghi pubblici e la diffusione del Coronavirus, attraverso l’utilizzo di un drone. Lo comunica il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi. “Abbiamo deciso di intraprendere questa ulteriore azione – spiega il sindaco – a completamento di quella che quotidianamente portano avanti le Forze dell’Ordine e la Polizia municipale. Fortunatamente gli aquilani stanno rispettando le regole, tranne qualche piccola eccezione, e non sono state riscontrate particolari criticità. Mi sento di rivolgere un ulteriore raccomandazione a mantenere questo atteggiamento responsabile ed evitare comportamenti che rischiano di avere conseguenze negative, oltre che per la salute pubblica, anche dal punto di vista penale”.

“Sono diverse le aree sorvolate dal drone, come il parco del Castello, Piazza Italia, e Piazza D’Armi e i pochi aquilani localizzati erano tutti a distanza di sicurezza. Per contrastare l’avanzata del contagio da Covid19 – conclude il sindaco – l’unica arma che abbiamo a disposizione è quella di ridurre al minimo le interazioni tra le persone e rimanere in casa se non per motivi di lavoro o situazioni di comprovata necessità”.