Map a fuoco dopo grigliata finita in rissa: arrestato 37enne

37enne denunciato denunciato per incendio, danneggiamento e furto di un’autovettura. Scattata anche la denuncia, per lui e per gli amici, per inosservanza ai provvedimenti anti Covid-19

Cena tra amici, una grigliata in compagnia finita male. Un 37enne torna a casa dopo la brusca lite con la compagna e provoca un incendio al Map.

Nella giornata di ieri il personale della Squadra Volante ha proceduto all’arresto di S.P., 37enne originario della provincia di Bari, responsabile dei reati di incendio, danneggiamento a seguito di incendio e furto di un’autovettura.

In particolare, nelle prime ore del pomeriggio il personale della Squadra Volante è intervenuta nella frazione di Collebrincioni (AQ), per una segnalazione inerente un incendio in atto presso un M.A.P. (Modulo Abitativo Provvisorio in legno realizzati a seguito dell’evento sismico del 2009).

La richiedente, una 32enne residente nel Map, ha riferito che a seguito di una violenta lite avvenuta nella giornata di ieri, tra il suo compagno e un amico del suo ex coniuge durante una grigliata organizzata presso l’abitazione danneggiata, aveva espresso la volontà di non voler rincasare ed aveva deciso di dormire da un’amica.

Il compagno nella tarda mattinata di ieri, non vedendola rincasare, le ha intimato di tornare, minacciando di dare fuoco all’abitazione. La donna ha insistito a non voler tornare a casa con l’uomo e questi indispettito dal suo atteggiamento renitente ha gettato un bicchiere di vino a terra ed immediatamente dopo sono divampate le fiamme, che si sono estese rapidamente avvolgendo tutta l’abitazione.

Dopo l’episodio, l’uomo, benché privo di titolo abilitativo alla guida, si è messo alla guida dell’autovettura in uso alla compagna con l’intento di allontanarsi dal luogo del misfatto. L’uomo, intercettato da un altro equipaggio della Volante, è stato fermato ed accompagnato presso questi Uffici e al termine delle formalità di rito accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

Il tempestivo intervento del personale dei Vigili del Fuoco e del personale della Polizia di Stato ha fatto sì che non si verificassero ulteriori danni, ad eccezione di un alloggio assegnato ad un 80enne che, per ragioni di intervento connesse allo spegnimento delle fiamme, è stato invaso dall’acqua. All’anziano è stato assegnato un alloggio alternativo.

Inoltre, l’arrestato, unitamente alla donna ed ai partecipanti alla grigliata organizzata nella giornata di ieri, è stato denunciato per inosservanza ai provvedimenti adottati al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19.