Quantcast

Coronavirus, da LFoundry mascherine e materiali all’ospedale del G8

L'azienda LFoundry di Avezzano dona mascherine, guanti, occhiali e babbucce copriscarpe all'ospedale del G8.

Dopo il dono delle aziende farmaceutiche Dompé e Sanofi di mascherine e altri dispositivi di protezione, arriva altro materiale prezioso e indispensabile per il personale dell’ospedale del G8, donato dalla LFoundry di Avezzano.

Erano stati il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore regionale Guido Liris, ieri, a contattare le varie aziende del territorio, affinché chi ne avesse a disposizione mettesse nella disponibilità del personale sanitario i materiali necessari per il proprio lavoro.

“Voglio pubblicamente ringraziare la società LFoundry, con sede ad Avezzano, per aver donato materiale utile agli operatori che lavorano all’ex G8 dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila”, ha detto Roberto Santangelo, vice presidente vicario in Consiglio Regionale.

“Grazie alla generosità e sensibilità dimostrata dai vertici della multinazionale e in particolare dal dott. Sergio Galbiati, ex presidente Confindustria L’Aquila, e dal dott. Fabrizio Marchili facility manager, è stato possibile destinare parte del materiale, che viene utilizzato dai tecnici della società altamente specializzata che lavorano in ambiente asettici, agli operatori sanitari di quello che è stato ora ribattezzato “Covid hospital” per fronteggiare l’emergenza coranovirus”, ha proseguito Santangelo.

“Si tratta di mascherine, occhiali, babbucce copriscarpe, guanti” – ha spiegato Giovanni Cappelli promotore dell’iniziativa e che ha anche materialmente consegnato gli strumenti al dott. Franco Mariangeli, direttore dell’Unità operativa complessa di Anestesia e Rianimazione del nosocomio aquilano.