Quantcast

Coronavirus, Dompé e Sanofi donano mascherine e dispositivi

Donati mascherine e altri dispositivi di protezione dalle aziende farmaceutiche Dompé e Sanofi

C’è spazio anche per i gesti di solidarietà nei giorni dell’emergenza coronavirus. Le aziende Dompé e Sanofi, entrambe con stabili a L’Aquila, donano mascherine e altri dispositivi di protezione per gli operatori sanitari.

I due colossi del settore farmaceutico sono venuti in soccorso del sistema sanitario in piena emergenza, a causa dell’epidemia da Covid-19. L’annuncio e il ringraziamento dell’assessore regionale Guido Quintino Liris, in primo piano nella gestione della delicata situazione.

Il personale che si sta spostando all’ospedale del G8 non aveva le attrezzature di sicurezza, così il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore regionale Liris si sono attivati, contattando le aziende farmaceutiche, che hanno prontamente risposto.

“Ringrazio profondamente tutte le aziende del comparto chimico farmaceutico del nostro territorio che con grande spirito di collaborazione hanno messo a disposizione del personale sanitario dell’ospedale San Salvatore i dispositivi di sicurezza necessari per garantire la continuità delle cure dei pazienti affetti da Coronavirus”. Lo dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“I nostri operai hanno prelevato oggi e consegnato alla Asl mascherine, tute e attrezzature di cui medici e infermieri hanno bisogno quotidianamente e che, a causa della grande richiesta legata al diffondersi del contagio, sono molto richiesti e difficilmente reperibili”. Il primo cittadino, questa mattina ha partecipato alla benedizione dell’area dell’ex ospedale G8, dove sono stati realizzati i lavori per ospitare posti letto per il ricovero di utenti contagiati dal Covid-19, dove è stato interessato dell’urgenza, insieme all’assessore regionale alle Aree interne Guido Liris.