Coronavirus, controlli a L’Aquila: 3 casi a rischio denuncia

L'Aquila, proseguono i controlli per il rispetto della misure adottate per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Tre i casi a rischio denuncia

Emergenza coronavirus, continuano i controlli a L’Aquila per evitare assembramenti e situazioni non conformi al rispetto delle norme sulla sicurezza, per evitare il rischio contagio.

Il sindaco Pierluigi Biondi ha fatto il punto sui controlli in città, dinanzi ai locali del G8, al margine della cerimonia di benedizione dell’ospedale tornato in funzione in tempi record, per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Nella consueta diretta sulla propria pagina Facebook il primo cittadino ha spiegato:

“Proseguono i controlli della Polizia municipale, congiuntamente alle altre forze di polizia, per prevenire assembramenti. Molti hanno avanzato l’ipotesi di una chiusura dei parchi urbani, lamentando il mancato rispetto delle direttive e delle misure anti contagio da parte dei cittadini, ma non ci sarà alcun provvedimento sulla chiusura dei parchi”.

È quanto ribadito dal sindaco, che ha anche fornito i dati dell’attività di monitoraggio e controllo portata avanti dalla municipale.

“Questa mattina ci sono stati pattugliamenti su diverse aree: Piazza Italia, il Parco del Castello, il Parco del Sole. I controlli sono costanti da parte del personale di polizia e delle forze dell’ordine in generale. Ieri sono state controllate 107 persone e 160 attività commerciali. Sono solo tre i casi per i quali si sta valutando una denuncia».