Quantcast

Coronavirus e chiusura cantieri, firma dopo il confronto delle parti socialI

Coronavirus e chiusura cantieri: è pronta l'ordinanza. Per la firma del presidente Marco Marsilio si attende l'esito dell'incontro con le parti sociali.

Coronavirus e sospensione cantieri: ordinanza pronta alla firma. Il governo chiede al presidente Marsilio di attendere l’esito del confronto con le parti sociali.

Così si legge in una nota dell’ufficio stampa della presidenza della Giunta regionale.

Il Presidente ha ricevuto forti sollecitazioni dal Governo affinché soprassieda dall’intento di emanare l’ordinanza che sospende i cantieri edili (tranne motivate eccezioni) a partire da lunedì prossimo, con richiesta di attendere l’esito del confronto in corso oggi tra il Presidente Conte e le parti sociali, all’esito del quale potrebbero annunciarsi importanti novità nel senso auspicato dall’ordinanza.

Intanto all’aquila Unirest ha già chiuso i cantieri e sospeso tutti i lavori a partire da oggi, venerdì 13 marzo.

Il Capoluogo, ha raccolto l’appello degli operai dei cantieri della ricostruzione, che chiedono la sospensione dei lavori e di poter tornare a casa, dal momento che nei luoghi di lavoro non ci sono le condizioni per rispettare le distanze e evitare la diffusione del contagio da Coronavirus.

L’Ance L’Aquila inoltre, si è dimostrata favorevole alla chiusura dei cantieri, richiamando però all’attenzione le condizioni di imprese e lavoratori, che in questo momento di emergenza hanno bisogno di aiuto.

Il Presidente Marsilio, ribadendo una linea improntata oggi più che mai alla leale collaborazione istituzionale e alla comune assunzione di responsabilità, ha garantito al Ministro Boccia che attenderà l’esito del confronto e ne valuterà il merito.

Alle ore 16 il Ministro Boccia ha convocato una nuova riunione in videoconferenza con le Regioni alla quale il Presidente Marsilio prenderà parte.

Marsilio ha chiesto alle parti sociali e sindacali, che hanno ricevuto la bozza per esprimere le loro osservazioni, di fare in parallelo la medesima opera di confronto e valutazione con le rappresentanze nazionali presenti oggi al tavolo, per poter fornire al Presidente Marsilio elementi utili ai fini della decisione finale che dovrà assumere.