Avezzano, il coronavirus fa slittare le elezioni comunali

Rischiano di slittare all'autunno prossimo le elezioni comunali ad Avezzano. Il provvedimento a causa dell'emergenza coronavirus

Colpo di scena in vista del voto di primavera ad Avezzano, previsto per il 24 maggio. Rischio slittamento per le elezioni comunali di maggio, a causa dell’emergenza Coronavirus.

Il provvedimento – come riporta l’Ansa – è contenuto nella bozza del decreto Coronavirus.

Qualora non dovessero esserci modifiche, slitterebbero tutte le elezioni comunali previste per il 2020, probabilmente al prossimo autunno. In Abruzzo tra i maggiori Comuni al voto a primavera ci sono Chieti ed Avezzano, commissariata dopo la caduta dell’amministrazione De Angelis, nel giugno 2019. 

“In deroga a quanto previsto dall’articolo 1, comma 1, della legge 7 giugno 1991, n. 182, limitatamente all’anno 2020, le elezioni dei consigli comunali, previste per il turno annuale ordinario, si tengono in una domenica compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre 2020″, si legge nel testo.

Dopo lo slittamento del Referendum costituzionale sul taglio dei Parlamentari quindi, si va verso la sospensione del voto per i rinnovi della amministrazioni comunali, in tutta Italia.

Saranno 60 i Comuni al voto sul territorio abruzzese, di cui 48 nella provincia dell’Aquila e 12 i Comuni per quanto riguarda la Marsica. Comuni che andranno al voto posticipato, quindi, probabilmente, tra ottobre e dicembre 2020.