Andrà tutto bene: un arcobaleno contro la paura da Coronavirus foto

"Andrà tutto bene": un arcobaleno dipinto su un lenzuolo o su un foglio per sconfiggere la paura del Coronavirus e, al tempo stesso, cercare di far capire ai bimbi la complessità di quanto sta accadendo.

“Andrà tutto bene”: un arcobaleno dipinto su un lenzuolo o su un foglio per sconfiggere la paura del Coronavirus e, al tempo stesso, cercare di far capire ai propri bimbi la complessità di quanto sta accadendo.

È un tempo sospeso, questo, fra giorni che sembrano tutti uguali e l’attesa delle notizie. “Mamma, quando si torna all’asilo? E quando torniamo in quel parco dove abbiamo giocato?”

Di risposte non ne abbiamo, al momento. Ma possiamo, dobbiamo spiegare ai più piccoli cosa sta accadendo, per renderli partecipi di questa grande lotta collettiva contro il virus “con la corona”. Così lo hanno disegnato all’asilo di mio figlio prima che chiudesse: le istruzioni per lavare bene le mani (anche il pollice, ovviamente…), per usare il gel disinfettante.

Spiegare per rassicurare, per capire e affrontare al meglio questi giorni, tenendoli impegnati con lavoretti, letture e divertimenti in famiglia come, forse, non si faceva da tempo. È con questo scopo che è nata l’iniziativa, diffusa poi in brevissimo tempo in tutta Italia, dell’arcobaleno con la scritta “andrà tutto bene”.

Che sia esposto ad un balcone per essere visibile anche all’esterno, o che lo si appenda in camera, a mo’ di incoraggiamento, l’arcobaleno è ormai su tutte le bacheche, su tutti i social, accompagnato dall’hashtag #andràtuttobene e #coloravirus. 

Hanno raccolto l’invito del Capoluogo anche due piccoli amici della redazione, Giorgia e Federico che hanno mandato il disegno dalla calda Sicilia

andrà tutto bene

Inviate anche voi i vostri arcobaleni a “Dillo al Capoluogo” : inviate tramite posta elettronica ilcapoluogo@gmail.com oppure attraverso il servizio di messaggistica WhatsApp  (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook – IL CAPOLUOGO D’ABRUZZO.