Coronavirus, a spasso per Pietracamela: denunciati guida ed escursionista

Violano le disposizioni per limitare il rischio contagio da coronavirus e fanno un'escursione sul versante teramano del Gran Sasso. Denunciati guida e cliente

Coronavirus, tutti a casa, ma non troppo. Hanno violato le disposizioni governative una guida alpina e un cliente, accompagnato in un’escursione sul versante teramano del Gran Sasso, a Pietracamela. Denunciati.

Una guida alpina è stata denunciata stamattina, dai Carabinieri forestali della stazione di Pietracamela, sul versante teramano del Gran Sasso, assieme ad un cliente che stava accompagnando per una escursione.

I due, come riporta Eukonews, sono stati denunciati ai sensi del decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che, per frenare il rischio di contagio da Coronavirus, stabilisce dei vincoli ben precisi per qualsiasi spostamento.

Le uniche motivazioni che giustificano, infatti, lo spostamento di una persona fisica – pur dietro specifico modulo di autocertificazione – sono legate a situazioni di necessità, motivi di lavoro, di salute e rientro nel proprio domicilio. Sicuramente non passeggiare in montagna.