Quantcast

Coronavirus, Biondi: “Al momento non ci sono le condizioni per stop cantieri”

La nota del sindaco Biondi indirizzata ad Ance, Aniem e Confindustria su chiusura cantieri: "Non si possono attuare limitazioni che superino quelle in vigore".

Nota del sindaco Pierluigi Biondi ad Ance, Aniem e Confindustria: “Allo stato attuale non ci sono le condizioni per stop cantieri della ricostruzione”.

“In considerazione della normativa vigente, frutto dei decreti della presidenza del Consiglio dei ministri, non sussistono le condizioni affinché venga emanata un’ordinanza sindacale di chiusura dei cantieri della ricostruzione”. È il senso della nota che il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha inviato ai presidenti provinciali di Ance, Aniem e Confindustria. “In base alle disposizioni attuali non è possibile attuare limitazioni che superino quelle già in vigore. – sottolinea il sindaco – Il blocco delle opere in corso, pertanto, anche al fine di evitare danni economici e contenziosi legati a eventuali ritardi nella consegna dei lavori, potrà essere determinato esclusivamente dalle imprese, in completa autonomia. Qualora dovessero essere emanati provvedimenti più restrittivi seguiranno delle prescrizioni che saranno comunicate alle aziende e per le quali saranno attivati i necessari meccanismi ispettivi e di controllo al fine della loro osservanza”.