L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Consiglio regionale, una surroga per D’Annuntiis

Torna a riunirsi il Consiglio regionale: in scena la battaglia sulle modifiche al ruolo di sottosegretario.

Torna a riunirsi il Consiglio regionale, all’ordine del giorno il progetto di legge per prevedere la surroga al sottosegretario.

Il Consiglio regionale dell’Abruzzo torna a riunirsi domani 3 marzo nell’aula “Sandro Spagnoli” all’Aquila. La seduta avrà inizio alle ore 10 e si aprirà con un aggiornamento del Presidente della Giunta regionale sull’emergenza Coronavirus. A seguire, l’Assemblea prenderà atto delle dimissioni del consigliere Giovanni Legnini, decise dopo la nomina a Commissario straordinario alla ricostruzione post sisma 2016. Al suo posto, Pierpaolo Pietrucci. Ma tra i punti su cui è atteso un acceso dibatitto, c’è quello relativo al progetto di legge “modifica della legge regionale 30 dicembre 2004, n. 51 (Disposizioni in materia di ineleggibilità, incompatibilità e decadenza della carica di consigliere regionale)”, che riguarda l’incompatibilità tra la carica di Sottosegretario alla Presidenza della Giunta e quella di Consigliere regionale. Sempre sul tema, l’Aula esaminerà la proposta normativa che intende modificare lo Statuto regionale introducendo una modifica all’articolo 46 che permetta di equiparare il trattamento economico del Sottosegretario a quello dell’Assessore regionale. In pratica, come annunciato a inizio legislatura, si tratterà di modifiche che permettano al ruolo di sottosegretario di “funzionare” come quello di assessore: prevedere la decadenza da consigliere, così da permettere la surroga, ed avere lo stesso trattamento economico. In questo modo, il sottosegretario Umberto D’Annuntiis  diventerebbe un assessore a tutti gli effetti e nell’aula “Sandro Spagnoli” farebbe l’ingresso Gabriele Astolfi, primo dei non eletti in Forza Italia.

Consiglio regionale, lo scenario sulle possibili reazioni alle modifiche per il ruolo di sottosegretario.

Opposizioni sul piede di guerra, ma gli ordini del giorno relativi al ruolo di sottosegretario saranno un delicato banco di prova anche per la maggioranza; da verificare, infatti, la posizione che terrà la Lega a riguardo, considerando anche lo scenario sulla nomina alla sezione di Controllo della Corte dei Conti. Per questa mattina prevista la riunione di partito per decidere il da farsi.

Intanto l’opposizione è pronta a dare battaglia. Il capogruppo PD Silvio Paolucci è pronto con una valanga di emendamenti a bloccare il provvedimento, mentre Sandro Mariani (Abruzzo in Comune) sottolinea: “Mentre l’attenzione degli abruzzesi è calamitata dal tema Coronavirus, la valorosa maggioranza regionale prova a tenere insieme i cocci di un vaso che dopo un solo anno fa già acqua da tutte le parti: per poter nominare Gatti alla Corte dei Conti in quota Fratelli d’Italia hanno pensato bene di accontentare anche Forza Italia. Come? Facile: equiparando il sottosegretario Umberto D’Annuntiis agli Assessori in modo da rendere possibile la surroga con l’ex sindaco di Atri Gabriele Astolfi”. Critico anche il M5S che, con Sara Marcozzi, sottolinea: “Questa Giunta utilizza l’istituto della surroga come fosse una scusa qualunque per potersi presentare il minimo indispensabile in Consiglio regionale, evitando così di relazionare sul lavoro svolto e affrontare il confronto con le opposizioni. Abbiamo perso il conto delle assenze degli Assessori nelle sedute del Consiglio, e ci siamo abituati a vederli presenziare giusto il tempo di leggere le risposte, redatte dagli uffici, a interpellanze o interrogazioni, per poi andarsene in fretta e furia. Non ho motivo di pensare che col Sottosegretario D’Annuntiis finisca diversamente. Noi ci opporremo con tutte le nostre forze, l’Abruzzo, voglio ripeterlo, ha bisogno di una sanità che funzioni, della riduzione delle liste d’attesa, di rilancio del lavoro, di manutenzione delle strade, di una visione per i prossimi decenni. Non certamente di altre inutili poltrone che il centro destra unito continua, imperterrito, a creare, accantonando le vere priorità del nostro territorio”.

Consiglio regionale, gli altri punti all’ordine del giorno.

In esame nella stessa seduta il progetto di legge in tema di “Medicina dello sport e tutela sanitaria delle attività sportive e motorie”. L’ordine del giorno prevede, inoltre, l’elezione del Garante per l’infanzia e l’adolescenza, la designazione del membro della Sezione regionale di Controllo della Corte dei Conti e del componente dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”. La seduta continua con l’interrogazione del consigliere Paolucci sui “Tetti di spesa per i contratti di acquisto di prestazioni da soggetti privati accreditati – annualità 2019-2020”. In chiusura saranno discusse le seguenti interpellanze: “Mancata attuazione delle disposizioni in materia di Polizia Locale di cui alla L.R. 20.11.2013, n. 42” (Pettinari); “Contenzioso Sagitta Immobiliare S.r.l./Regione Abruzzo – Risoluzione lite attraverso transazione ex art. 1965” (Cipolletti); “Situazione locali cucina Ospedale San Pio di Vasto” (Smargiassi); “Chiusura del distretto sanitario di Chieti Scalo in via De Litio” (Stella); “Adempimenti di Regione e ARTA per consentire caratterizzazione e conseguente bonifica della discarica di Bussi” (Blasioli); “Discarica di rifiuti nel comune di Montazzoli” (Taglieri e Smargiassi); “Vertenza Faist di Lanciano” (Paolucci); “Stato di attuazione risoluzione n. 21/5 -2019 recante ‘Impianti sportivi provincia di L’Aquila’” (Fedele).

X