Carnevale di Cesaproba, grande festa per bimbi e adulti

Grande successo per il carnevale di Cesaproba, una tradizione nel segno della partecipazione e del divertimento

Grande successo per il carnevale di Cesaproba, una tradizione nel segno della partecipazione e del divertimento

Favorito dalla splendida giornata di sole, che faceva presagire la primavera ormai in arrivo, la grande kermesse carnevalesca cesaprobana ha registrato una tanto grandiosa quanto meritatissima partecipazione di pubblico proveniente da tutto il territorio della provincia.

Ben 12 carri carri allegorici, ispirati alla satira politica , alla religione, alla cronaca e cosa importante a stimolare la fantasia dei più piccoli con carri tipo topolino, cartoni animati ed altre novità assolute hanno inondato di un’armonia
festosa tutto il paese.

Otto compreso quello del ristoro – realizzati da Cesaproba, 2 rispettivamente di Ville di Fano e Castiglione , frazioni dello stesso Comune di Montereale, più uno di Capitignano e l’altro di Campotosto – si sono mossi tra ali di folla festosa e variopinta, attraversando tutto il corso di Cesaproba partendo dall’inizio del paese lato Marana fino a piazza Lucia Fluttuante dove si è conclusa la bella e colorata manifestazione, con una cena a base di pasta per tutti, bibite e dolci tipici del carnevale.

Chi applaudiva, chi scherzava a più non posso – attuando l’antico motto secondo il quale“ A carnevale ogni scherzo vale” Tra coriandoli ,stelle filanti una moltitudine di maschere, sia sui carri che a piedi, – e tanta allegria hanno accompagnato grandi e piccini in un soleggiato pomeriggio di febbraio, dando vita a quello che da tutta la stampa locale è stato definito il Carnevale più grande d’Abruzzo.

Si è ripetuta la grande tradizione consolidata orgoglio e vanto del popolo di Cesaproba unito, coeso e animato da passione , creatività ed operosità. Sebbene si tratti di un impegno gravoso che richiede ore ed ore di lavoro effettuate la sera, talvolta fino alle ore piccole, nei propri locali adibiti per la circostanza a laboratori creativi. Bisogna mettere in campo idee nuove per non cadere nella monotonia delle “ stesse maschere di sempre” che poi vanificano l’essenza stessa del carnevale .

Il tutto è stato organizzato nei minimi particolari , non lasciando nulla al caso, prevedendo anche quei più piccoli accorgimenti che lo hanno reso praticamente unico e prezioso agli occhi del visitatore. Una folla da grandi occasioni ha deciso di  rendere omaggio all’impegno, al lavoro e alla dedizione degli organizzatori, una Comunità animata da sentimenti di amicizia e solidarietà che tiene al proprio paese, che fa di tutto pur di renderlo vivo ed accogliente anche nei mesi di maggiore tranquillità come questi invernali.

L’evento del carnevale rappresenta un momento di festa e di forte aggregazione e si basa su riti e usanze molto lontane.

Esso nasce dal tentativo di mantenere viva la visibilità e l’attenzione sull’economia locale, purtroppo ferma durante il periodo invernale. Il paese in questa festosa occasione si riunisce e attraverso il gioco, lo scherzo, il canto e il
ballo rompe quelle che sono le normali costumanze del vivere quotidiano In altre parole un inno alla creatività volta a dare lustro e visibilità al paese e a tutta l’Alta Valle dell’Aterno in un tripudio di colori, suoni e sana allegria. A giudizio di tanti il carnevale cesaprobano è un’espressione culturale, ai suoi massimi livelli organizzativi, in quanto fa il possibile affinchè il paese, regno indiscusso di un costante spopolamento a causa dei recenti eventi sismici, si appresti a risorgere dalle sue ceneri ancora più bello e allegro di prima e ritrovi la propria dimensione
congeniale.

Il presidente dell’Associazione culturale “ Carnevale Storico Cesaprobano”, Roberto Durastante, da noi sentito, ha avuto parole di orgoglio e di ringraziamento e d’incoraggiamento sostenendo “ Con il nostro impegno in questa festosa circostanza facciamo si che il paese ed il territorio continui a vivere perchè un po’ il terremoto un po’ il conseguente spopolamento… saremmo finiti”. La bella giornata carnevalesca dell’Alto Aterno si è conclusa rinnovando l’appuntamento per il prossimo anno.

Un grazie di cuore agli organizzatori ed al paese tutto per il grande senso di ospitalità ed amicizia che da sempre lo
contraddistingue.