Ponte Belvedere, il focus dell’architetto Lino Di Gioacchino

Ricostruzione Ponte Belvedere, il focus dell'architetto Lino Di Gioacchino sui progetti presentati.

Il focus sulla ricostruzione del Ponte Belvedere con l’architetto aquilano Lino Di Gioacchino.

Per quanto riguarda la ricostruzione del ponte Belvedere, i progetti presentati all’Aquila sono due: il primo è aquilano a firma Unirest e il secondo parla tedesco con Volkwin Marg.

Il primo ipotizza per il nuovo ponte una grande L’A stilizzata, che in prospettiva disegnerebbe la L e l’apostrofo, ovvero le iniziali dell’Aquila.

Un progetto che, dalle spoglie del ponte Belvedere, andrà a creare una porta d’ingresso della città con una forte connotazione identitaria.

progetto ponte

Il progetto targato Unirest è il frutto del lavoro elaborato dallo Studio Tecnico Associato Paoloni-Scoccia-Laurini facente parte della stessa impresa Unirest e curato dai professionisti Diego Scoccia, architetto, Pietro Paoloni, ingegnere, e gli ingegneri Francesco ed Eleonora Laurini.

L’alternativa dell’archistar tedesca invece comprenderebbe, tra le altre cose, una fontana costituita da 9 cerchi su cui incidere il ricordo delle vittime del sisma.

ponte belvedere progetto Marg

Un progetto, quello tedesco, eccessivamente “impegnativo e militare” secondo l’architetto Di Gioacchino.

“Il  progetto tedesco – spiega l’architetto al microfono del Capoluogo –  ha una vocazione tipica delle città della Germania che scorrono sui fiumi e hanno necessità di questa tipologia di ponti ispirati all’architettura degli antichi romani.

L’idea che viene dalla Germania  è eccessivamente impegnativa, standard e militare con l’obiettivo di collegare due sponde. L’Aquila ha una vocazione culturale, in altre epoche è stata una delle prime  5 città in Italia e questa tipologia non è adeguata”.

Un ponte simile a quello idealizzato dall’archistar tedesca già c’è in Abruzzo e si trova a Salle, nel Pescarese.

ponte salle

“Siamo su un asse principale – continua – quindi quel progetto non caratterizza la nostra città. L’idea dei colleghi aquilani ha una certa continuità, andando a creare un ingresso a una città che sta rinascendo dopo il terremoto del 6 aprile 2009″.

Va ricordato che l’architetto Di Gioacchino, insieme ad altri colleghi, ha vinto proprio in questi giorni il progetto per il rifacimento del ponte di Augusto a Campana.

Inoltre,L’architetto Lino Di Gioacchino, molto conosciuto in città, ha portato a Goriano una novità: la casetta sull’albero.

Di seguito il video dell’intervista all’architetto Lino Di Gioacchino: