Viaggio leggero in montagna: cosa portare sempre con sé

Cosa portare nello zaino e in valigia: dal relax all’abbigliamento da montagna

La neve imbianca le montagne, anche  nel centro Italia, in Abruzzo, e torna la voglia di mettere le ciaspole, o prendere gli sci, e organizzare una scampagnata a Campo Imperatore.

D’altronde il centro della nostra penisola è ricco di località dove passare meravigliose giornate all’aria aperta e godere dell’ottima cucina locale. E se poi si dorme fuori qualche giorno è ancora meglio, basta non dimenticare di portare dietro l’essenziale per una gita in montagna in pieno relax.

Cosa portare nello zaino e in valigia: dal relax all’abbigliamento da montagna

Quando si parte per una settimana bianca, oltre alla valigia torna sempre comodo uno zaino, possibilmente impermeabile, per portare comodamente ovunque le attrezzature elettroniche. Nessuno andando in vacanza lascerebbe a casa l’occorrente per ricordarla, e per farla condividere agli amici in tempo reale. Nello zaino una macchina fotografica, magari una Nikon ben accessoriata con quadrangolare e tele, per gli appassionati è quasi un must.

Anche tutto il necessario per le belle serate di relax davanti al camino non può mancare: un bel Kindle, magari un nuovo modello, indispensabile per rilassarsi con una buona lettura, la sigaretta elettronica, facile da portare e leggera, come quella di Blu ad esempio, per accompagnare il ritmo del libro con una serena “svapata”. Copertina calda, una buona musica, e, dal punto di vista del relax, la situazione è quasi idialliaca.

E lato vestiti? Cosa portare in valigia? Ovviamente servono anche abiti pesanti, tra cui non bisogna dimenticare gli scaldacollo, ma, visto che il sole sulla neve picchia più che al mare, sono indispensabili anche le creme anti scottature. Ma vediamo anche quali sono i capi più comodi e le altre cose da non dimenticare. Innanzi tutto servono almeno un paio di pile, caldi e facili da lavare. Poi è quanto mai gradevole poter fare affidamento ad un abbigliamento intimo molto caldo.

Una volta maglia e mutandoni di lana erano un classico e immancabile accessorio da indossare per stare sulla neve. Oggi le alternative meno irritanti non mancano, ma sono altrettanto indispensabili e quindi non bisogna dimenticare di portarle. Infine chi è già abituato agli sci sa bene di quale abbigliamento ha bisogno, anche se spesso tende a dimenticare il berretto di pile. Un bagaglio a parte serve invece se si hanno bambini dietro.

Cosa portare sulla neve per i bambini

I bambini sulla neve giocano e si bagnano regolarmente dalla testa ai piedi, quindi le scorte di cambi devono essere più che abbondanti. Infatti quando si bagnano bisogna cambiarli e aspettare che i capi bagnati, per quanto vengano ben distribuiti su stufe e termosifoni, tornino asciutti. Tra gli indumenti che non devono mancare c’è la cosiddetta biancheria termica, che ha la capacità di mantenere il corpo asciutto e proteggerlo dal freddo.

Servono dei calzettoni robusti per le scarpe da neve, e qualche felpa in pile, possibilmente apribili anteriormente con la cerniera lampo. Piuttosto che i pantaloni per i bambini è meglio prendere delle salopette, più stabili e più facili da indossare, mentre la giacca imbottita deve essere antivento e rigorosamente impermeabile. Da non dimenticare poi i guanti, e il berretto di pile, di cui portare dietro almeno due esemplari. E infine servono gli occhiali da neve e gli scarponi, insieme ad una protezione solare, specifica per i bambini.

IP