L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Avezzano, la Lega suona la carica: presentato il programma

La Lega presenta il programma per le prossime elezioni amministrative, ma serve un accordo sul candidato sindaco.

Elezioni amministrative, la Lega non ci sta a prendersi “solo” Chieti: nel mirino anche Avezzano. Si parte dal programma.

Si è tenuto presso il castello Orsini di Avezzano, l’incontro promosso dalla Lega Abruzzo per la presentazione del programma per le amministrative di maggio 2020. Presenti il segretario regionale Luigi D’Eramo, il vice presidente della Regione Abruzzo, Emanuele Imprudente, il consigliere regionale Simone Angelosante, il commissario provinciale Tiziano Genovesi e il commissario cittadino Roberto Laurenzi.

Sul tavolo, il programma elettorale per le prossime amministrative, ma è chiaro che l’incontro è servito a ribadire le ambizioni della Lega che, con l’onorevole Luigi D’Eramo ha sottolineato come il partito abbia tutte le carte in regola per esprimere il candidato sindaco del centrodestra. D’altra parte anche nella rubrica de IlCapoluogo.it, Grandangolo, D’Eramo aveva sottolineato: “La Lega si è concentrata in questi due mesi ad avanzare diverse proposte. Prima dei nomi, bisogna partire da un dato irrinunciabile: la città. Come migliorarla? Di cosa ha bisogno Avezzano? E per rispondere abbiamo pensato ad individuare specifici settori di competenza, sui quali costruire un programma preciso. Dalla sicurezza allo sport, dall’agricoltura al commercio. Motivo per cui abbiamo composto, da un mese e mezzo, circa dieci Commissioni tematiche, presiedute da chi ha competenze specifiche in questi campi. In questo modo abbiamo messo a punto una bozza di programma” presentata appunto presso il castello Orsini.

lega avezzano

Tra i punti in programma da sviluppare per Avezzano, turismo, viabilità e infrastrutture, ambiente, giovani, commercio di prossimità e piano traffico. Torna il cavallo di battaglia del Daspo urbano per la sicurezza e il potenziamento della videosorveglianza.

Insomma, il programma è sul tavolo. Adesso servono i nomi. E soprattutto un accordo con FdI che pure punta ad esprimere il candidato sindaco.

X