9° Alpini, l’aula didattica in ricordo del Tenente Ugo Piccinini

Cerimonia di intitolazione dell'aula didattica della Caserma Pasquali al Tenente Ugo Piccinini. Il ricordo eterno del 9° Alpini.

Nella giornata odierna, presso la caserma “Giuseppe Pasquali”, sede del 9° Reggimento Alpini, si è svolta una sentita cerimonia di intitolazione dell’aula didattica del Battaglione Multifunzionale Vicenza alla memoria del Tenente Ugo Piccinini, decorato alla memoria di Medaglia d’Oro al Valor Militare (M.O.V.M.) per l’eroico comportamento tenuto dall’Ufficiale in terra di Russia.

Nei durissimi scontri che precedettero, nell’inverno del 1942-1943, la tragica epopea della ritirata nel gelo della steppa dei militari italiani inviati in Russia, il Tenente Ugo Piccinini cadde sul campo di battaglia di Selenyj Jar il 30 dicembre del 1942 all’età di 22 anni, era infatti nato a Barisciano (AQ) il 1 agosto 1920 e, dopo la frequenza del corso Ufficiali, inviato in guerra alla testa di un plotone del Battaglione Vicenza, inquadrato nel 9° Reggimento Alpini della Divisione Julia.

Alla cerimonia hanno partecipato i soci del Gruppo Alpini “M.O.V.M. Ten. Ugo PICCININI” di Barisciano, il Presidente della Sezione A.N.A. ABRUZZI Pietro D’Alfonso, i soci Gruppo del 9° Reggimento Alpini dell’Aquila, il Consigliere della Sezione A.N.A. di Vicenza, una rappresentanza di docenti e studenti del Liceo scientifico “Enrico FERMI” di Sulmona e il personale del Battaglione VICENZA con alla testa l’attuale Comandante Ten. Col. Francesco Maria Sabatini.

Particolarmente emozionante la presenza della nipote dell’eroico Ufficiale, Signora Gabriella Diodati

Il Comandante del 9° Reggimento Alpini, Col. Paolo Sandri, ha fatto gli onori di casa ricordando ai presenti l’importanza di mantenere vive le gloriose tradizioni del Corpo nel ricordo di coloro che hanno sacrificato la vita nell’adempimento del proprio dovere.