Elezioni Avezzano, D’Eramo rilancia: la Lega è pronta

Elezioni Avezzano, il centrodestra tra totonomi e prime idee di programma. D'Eramo: "La Lega è pronta: non ci tiriamo indietro"

Elezioni Avezzano, la Lega scalda i motori, ma il centrodestra continua a far fatica ad ingranare la marcia. Resta da capire quali saranno i nomi che scalderanno la primavera elettorale. Intanto D’Eramo rilancia.

In vista delle elezioni amministrative, già da mesi, il centrodestra si presentava come prima coalizione solida, rispetto ad un centrosinistra in piena fase riorganizzativa. Quando, però, è arrivato il momento del totonomi molti equilibri sono venuti meno. L’onorevole della Lega Luigi D’Eramo, ospite dell’approfondimento politico Grandangolo, de Ilcapoluogo.it, ha definito l’attuale situazione del centrodestra. Con particolare riferimento alla posizione della Lega ad Avezzano e nella Marsica.

«Avezzano è un valore aggiunto della provincia dell’Aquila. In questo momento sta chiaramente vivendo una difficoltà, essendo commissariata. L’arrivo di un commissario prefettizio ha di fatto arrestato l’azione di governo che si stava portando avanti. Bisogna partire anche da quanto accaduto per garantire la formazione di una coalizione di centrodestra, costituita sia dalle forze tradizionali sia dalle forze civiche che vorranno  dar vita, con noi, a un’amministrazione produttiva per la città».

«La Lega – continua l’onorevole D’Eramo – si è concentrata in questi due mesi ad avanzare diverse proposte. Prima dei nomi, bisogna partire da un dato irrinunciabile: la città. Come migliorarla? Di cosa ha bisogno Avezzano? E per rispondere abbiamo pensato ad individuare specifici settori di competenza, sui quali costruire un programma preciso. Dalla sicurezza allo sport, dall’agricoltura al commercio. Motivo per cui abbiamo composto, da un mese e mezzo, circa dieci Commissioni tematiche, presiedute da chi ha competenze specifiche in questi campi. In questo modo abbiamo messo a punto una bozza di programma che presenteremo alla città il 10 febbraio».

Un primo incontro per gettare le basi di un confronto diretto che la Lega vuole aprire con la città. «Deve essere il punto di partenza per un dialogo quotidiano con i comitati cittadini, le associazioni di categoria, gli ordini, i portatori sani di interesse. Attraverso questo confronto vedremo come migliorare ed implementare la nostra idea di programma. Poi offriremo questo lavoro alla coalizione».

Elezioni Avezzano, la Lega nella Marsica

«Su Avezzano la Lega esiste da 5 anni. La Marsica intera è il territorio che ha dato il maggior consenso al partito, ottenendo punte che hanno sfiorato il 35% di preferenze non solo alle elezioni politiche, ma anche alle Europee. Avvertiamo il senso di responsabilità, come primo partito della coalizione e non vogliamo quindi tirarci indietro. Abbiamo una classe dirigente che sarebbe perfettamente in grado di ricoprire cariche amministrative di primo piano. Vogliamo mettere a disposizione la nostra ricchezza in termini di idee e credibilità».