AMA, firmato l’accordo per la contrattazione di secondo livello

Accordo AMA - sindacati sulla contrattazione di secondo livelli. Ora tocca ai dipendenti esprimersi tramite referendum.

L’AQUILA – Raggiunto l’accordo tra l’AMA e i sindacati per la contrattazione di secondo livello per i lavoratori. Ora il referendum.

“Ho appreso con piacere della chiusura dell’accordo tra azienda e sindacato grazie al quale AMA garantirà la contrattazione di secondo livello, sia normativa che economica, per i dipendenti”. Lo dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi. “L’intesa dovrà adesso passare al vaglio di un referendum tra tutti i lavoratori. L’auspicio è che questi colgano e confermino l’importanza degli sforzi fatti, sancendo la qualità del lavoro condotto in questi mesi. Ringrazio l’amministratore unico Gianmarco Berardi, il direttore tecnico Maurizio Michilli, le sigle sindacali, Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Faisa Cisal e gli assessori Carla Mannetti, Fausta Bergamotto e Daniele Ferella per aver seguito personalmente la contrattazione. Come ho già avuto modo di dire nelle scorse settimane, però, la maggiore riconoscenza va ai lavoratori che, pur in una situazione di oggettiva difficoltà, hanno garantito la qualità e l’efficienza del servizio durante tutto il periodo della trattativa anche a costo di rinunce e di sacrifici personali, mostrando un grande senso di responsabilità e attaccamento all’azienda”.