L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Coronavirus, due persone in isolamento a Teramo

Due persone in isolamento, la coppia appena tornata dal Capodanno Cinese. Prelevati campioni biologici ed inviati allo Spallanzani per conferma Coronavirus.

Coronavirus, una coppia in isolamento all’ospedale di Teramo, sintomi influenzali dopo essere tornati dal Capodanno Cinese.

Le due persone, residenti in Val Vibrata, si sono presentate al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sant’Omero questa mattina, accusando sintomi influenzali, ma il loro rientro da un periodo trascorso in Cina ha destato paura e preoccupazione. Il personale del pronto soccorso del presidio teramano ha fatto scattare il previsto protocollo dall’emergenza Coronavirus, isolando il pronto soccorso, chiudendolo all’accesso degli altri pazienti, e deviando il transito dei pazienti in emergenza presso gli altri presidi ospedalieri del territorio.

L’attività del pronto soccorso di Sant’Omero è tornata regolare nel tardo pomeriggio di oggi, dopo che è stato organizzato il trasferimento dei due pazienti sospetti al reparto malattie infettive dell’ospedale Mazzini di Teramo, dove i due cittadini cinesi sono attualmente in osservazione.

Campioni biologici prelevati ai due cittadini cinesi saranno inviati in serata a Roma, presso l’Istituto Spallanzani che effettuerà i test previsti per stabilire l’eventuale presenza di Coronavirus.

L’assessore regionale alla Salute Nicoletta Verì ha dichiarato che “Il Dipartimento regionale della Salute segue in modo attento e puntuale la situazione attuando le linee guida del Ministero. Con la nostra precisione e la nostra competenza e con il gruppo di lavoro sempre in prima linea diamo sicurezza, anche in riferimento alle vicende dei due ricoverati a Teramo che sono sotto controllo”.

 

CORONAVIRUS, summit a L’Aquila

Intanto a L’Aquila i vertici delle Asl provinciali, nel corso di un summit, hanno fatto il punto sulle misure da attuare in caso di contagio del virus cinese nel territorio provinciale. Nel corso della riunione sono state recepite le indicazioni del Ministero della Salute e della Regione Abruzzo, oltre alle conoscenze messe a punto in questi anni, anche in occasioni di precedenti allarmi, tra cui il contrasto a Ebola. In particolare, è stata rafforzata la dotazione di medicinali e di dispositivi per la protezione di medici ed operatori: inoltre, sono stati preparati percorsi qualora ci fosse il contagio.

Il direttore sanitario della Asl, Simonetta Santini ha detto “Abbiamo perfezionato una strategia già organizzata otto giorni fa, la riunione di oggi l’avevamo programmata nei giorni scorsi e ci siamo confrontati sulle problematiche per la gestione di questa emergenza qualora si presentasse, siamo pronti ma non ci deve essere allarme. Avevamo programmato da tempo ogni intervento per non farci trovare impreparati”.

X