Ponte Belvedere, un archistar dalla Germania per il nuovo progetto

In esclusiva a IlCapoluogo.it il nuovo progetto per il Ponte Belvedere che arriva dalla Germania. I dettagli dell'idea proposta dall'archistar Volkwin Marg.

L’AQUILA – Partono i lavori di idrodemolizione del materiale pericolante dal Ponte Belvedere, intanto arriva sul tavolo il progetto firmato Volkwin Marg.

Un ponte leggero, in acciaio, e dentro i piloni degli ascensori che fanno da ricucitura tra la parte sottostante e viale Duca degli Abruzzi. È il nuovo progetto dell’archistar Volkwin Marg per il Ponte Belvedere, donato alla città nell’ambito del progetto “Nove artisti per la Ricostruzione” e illustrato in esclusiva al Capoluogo.it dal vicesindaco Raffaele Daniele, oggi in sopralluogo insieme all’assessore Fabrizio Taranta per seguire i lavori di idrodemolizione delle parti ammalorate del Ponte, dopo i distacchi di giovedì scorso. Il progetto prevede la riqualificazione della parte anteriore, che ricuce il Ponte con la parte di via XX Settembre, le 99 Cannelle e il Parco delle Acque. Un progetto che unisce e allo stesso tempo può diventare una nuova porta per il centro storico. “Insieme ai cittadini, – ha sottolineato il vicesindaco Daniele – considereremo la possibilità di abbassare il palazzo sottostante, dato che molti residenti vorrebbero andare via e avrebbero a disposizione le abitazioni equivalenti”. Nel progetto, comunque, sarebbe previsto l’abbattimento dell’immobile e al suo posto un parcheggio multipiano da 80 posti. Prevista anche la realizzazione di un bar e un punto informativo; inoltre prevista la realizzazione di una fontana costituita da 9 cerchi su cui applicare 309 incisioni, una per ogni vittima del sisma.

progetto ponte belvedere
ponte belvedere

Dopo la rinuncia dello studio di ingegneri toscano, quindi, un nuovo progetto sul tavolo dell’amministrazione comunale che, come annunciato dal vicesindaco Daniele, coinvolgerà la cittadinanza in un processo di ascolto che andrà a definire il futuro del Ponte Belvedere. A dieci anni dal sisma, il vicesindaco ha assicurato tempi minimi per chiudere la vicenda.

Intanto questa mattina sono state eliminate manualmente le prime parti murarie considerate a rischio e, dopo l’installazione della piattaforme, si procederà all’idrodemolizione. La Polizia Municipale ha reso noto che gli interventi proseguiranno anche domani. A domani, martedì 28 gennaio, è stata pertanto posticipata la chiusura temporanea di via Fontesecco (segnatamente il tratto compreso tra gli incroci con via XX settembre e via Buccio di Ranallo), sempre dalle 14 alle 16. La chiusura prevista per oggi, nello stesso arco di tempo, pertanto non avverrà. Resta comunque confermata la circostanza che eventuali modifiche potrebbero essere introdotte sul momento, qualora nel corso dei lavori dovesse emergere sopraggiunte esigenze. In ogni caso, in zona sarà presente una pattuglia della polizia municipale.

progetto ponte belvedere

Le interviste sul posto al vicesindaco Raffaele Daniele e all’assessore Fabrizio Taranta.