Elezioni comunali, FdI punta su Avezzano

Le ambizioni dei partiti sulle candidature alle elezioni comunali. FdI a tutto campo; "Pronti a guidare la coalizione".

Centrodestra alla ricerca della quadra per le candidature alle prossime elezioni comunali. FdI non si tira indietro e vuole il candidato sindaco ad Avezzano. Il partito della Meloni punta su Armando Floris.

Non è solo il “veto” di Forza Italia su Fabrizio Di Stefano a complicare lo scacchiere del centrodestra per le prossime elezioni amministrative. A frenare le ambizioni della Lega su Avezzano e Chieti c’è anche la proposta di FdI, che – con la sua struttura ben radicata sul territorio – non rinuncia ad esprimere una leadership per quanto riguarda le candidature a sindaco dei centri più importanti al voto.

Sul tema i partiti del centrodestra si apprestano a mettere le carte in tavola nella prossima riunione, prevista all’inizio della prossima settimana, dopo quella infruttuosa di lunedì scorso, nella quale la discussione si è arenata sulla candidatura di Fabrizio Di Stefano a Chieti per il veto di Forza Italia. D’altra parte per quanto riguarda i capoluoghi di provincia è il tavolo nazionale che dirà l’ultima parola, anche in considerazione delle ambizioni di FdI. E proprio al tavolo nazionale il partito della Meloni ha avanzato una proposta precisa per la candidatura a Chieti, che a breve verrà illustrata dal coordinatore provinciale. “FdI – conferma il coordinatore regionale Etelwardo Sigismondi – è un partito radicato e strutturato sul territorio, quindi abbiamo la forza e le risorse umane per guidare la coalizione anche in questa campagna elettorale, questo vale per Chieti quanto per Avezzano. Capiamo le legittime ambizioni della Lega come primo partito, ma dato che sono cambiati gli equilibri, dopo quelle della Lega ci sono le richieste di FdI, che alle prossime comunali rivendica un ruolo di primo piano in virtù della forza e del radicamento che stiamo dimostrando sul territorio”.

Insomma, dopo la Lega c’è FdI. Forza Italia è avvisata. Per dirimere la questione, FdI è pronta anche alle primarie: “Siamo sempre stati favorevoli e lo saremo sempre; per quanto riguarda Chieti, essendo capoluogo di Provincia, è competenza del tavolo nazionale. Ad ogni modo, qualsiasi forma di preselezione per noi va bene e siamo pronti a partecipare con i nostri candidati”.

Elezioni Comunali: a Chieti Di Stefano e Floris ad Avezzano.

Se non saranno le primarie a sbrogliare la matassa, ci vorrà un accordo politico per individuare i candidati del centrodestra per Chieti e Avezzano. Lega e FdI si contendono entrambe le candidature, ma è chiaro che nessuno dei due partiti potrà imporsi ovunque. Considerata la robustezza della candidatura di Fabrizio Di Stefano a Chieti, un ipotetico equilibrio si potrebbe concretizzare con un passo indietro della Lega su Avezzano, che a quel punto andrebbe a FdI, che ha pronto in pole position Armando Floris. Forza Italia, così, dovrebbe accontentarsi di vedere due “ex” come candidati. Un po’ poco per considerare vicino un tale equilibrio politico, ma – al momento – tant’è, anche perché l’alternativa sarebbe replicare il “modello Teramo”. Un modello non proprio fortunato per il centrodestra.