Al Cotugno torna la Notte nazionale del Liceo classico

Per la Notte nazionale del Liceo classico il Cotugno si prepara alla sesta edizione con recital, dibattiti, giochi filosofici e matematici.

Il Liceo classico dell’Aquila “Cotugno” parteciperà anche quest’anno alla Notte Nazionale del Liceo Classico.

La notte nazionale del liceo Classico è considerato uno degli eventi più innovativi nella scuola italiana degli ultimi anni, è arrivata alla sua sesta edizione.

L’iniziativa nasce da un’idea del professore Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (Catania), ed è riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione.

Quest’anno si celebrerà venerdì 17 gennaio, dalle ore 18:00 alle ore 24:00, in 436 licei classici su tutto il territorio nazionale.

La Notte del Liceo Classico ha contribuito in questi anni, in maniera rilevante, a focalizzare l’attenzione dei media e della gente comune su un caposaldo del sistema scolastico italiano.

Anche quest’anno, in contemporanea, in quelle sei ore straordinarie, i 436 licei classici aderenti apriranno le loro porte alla cittadinanza: le studentesse e gli studenti si esibiranno in una serie di performance legate ai loro studi, alla loro creatività e alla esaltazione del valore formativo della cultura.

Il Liceo “Domenico Cotugno” dell’Aquila, per il secondo anno consecutivo primo liceo classico d’Abruzzo (rilevazione Eduscopio 2019 – Fondazione Agnelli), aderirà all’evento.

Nella sede di via Madonna di Pettino si potrà assistere a rappresentazioni teatrali, recital di testi poetici, dibattiti su tematiche di attualità, giochi filosofici e matematici, risultati di ricerche in ambito umanistico e scientifico: il tutto per sottolineare il ruolo formativo del Liceo Classico nella realtà culturale del nostro territorio.

Si comunica che per motivi di sicurezza la traversa di accesso al Musp, su via Madonna di Pettino, non sarà percorribile da veicoli; sono comunque accessibili diverse aree di parcheggio nelle vicinanze.