La Virtus San Vincenzo e il suo miracolo sportivo: ecco la finale di Coppa

La Virtus San Vincenzo e il Città di Chieti scenderanno in campo oggi alle 17:00 per la finale di Coppa Italia di serie C2.

La Virtus San Vincenzo e il Città di Chieti scenderanno in campo oggi alle 17:00 per la finale di Coppa Italia di serie C2.

A San Vincenzo Valle Roveto l’hanno definito un miracolo, rigorosamente sportivo. E allora non possiamo che aspettarci che, a un certo punto, la befana arrivi in sella alla sua scopa a portar notizie liete tra le strade del piccolo paesino rovetano. Oppure no. Rischierebbe di non trovare nessuno, perché il miracolo in questione mobiliterà più di duecento persone.

Tutti in viaggio verso Pescara, ecco il motto ricorrente degli ultimi giorni. Un’esortazione, un invito, una raccomandazione comune. Pescara come terra di conquista o semplicemente come teatro di battaglia e di speranza. Al PalaElettra “Ciro Quaranta” la Virtus calcherà il parquet per contendere alla super quotata Città di Chieti il titolo regionale di Coppa Italia.

La società fa sapere che sarà presente anche il primo cittadino Giulio Lancia, quale portavoce istituzionale di una realtà ormai riconosciuta, che da anni consolida la tradizione del calcio a 5 locale, motivo d’orgoglio e ragione di grande soddisfazione per la serietà del progetto e per l’importanza dei valori di aggregazione e di sano agonismo. Le Vespe biancoverdi arrivano all’appuntamento della finale dopo il 7-1 netto contro il Delfino Pescara in semifinale. Entusiasmo alle stelle e poche, agitate ore di sonno ad accompagnare la vigilia del match. «Comunque vada sarà un successo, e non sono parole fatte. – spiegano il presidente Umberto Niscola e il tecnico Claudio Rossi – Lo diciamo con convinzione perché un’intera vallata si sta mobilitando per una partita, come accadeva solo negli anni della Promozione dell’US San Vincenzo. Siamo orgogliosi di questi ragazzi e di ciò che stanno costruendo. A prescindere da come andrà oggi sarà una festa».

Non resta che aspettare per scoprire come andrà a finire il miracolo della befana in versione calzoncini e calzerotti.