Quantcast

Abusi su minore, chiesti 5 anni di reclusione

Abusi su una bambina di 7 anni ma anche una reiterata attività persecutoria nei confronti della famiglia della piccola. A processo un aquilano di 41 anni, l'accusa chiede 5 anni di reclusione.

Era stato accusato di gravi abusi sessuali su una bambina di 7 anni, con la quale aveva rapporti di parentela e per questo sono stati chiesti 5 anni di reclusione.

Accusato di abusi sessuali un aquilano di 41 anni ma non solo, anche di stalking nei riguardi dei genitori della piccola.

La prossima udienza ci sarà a fine gennaio, prima della sentenza da parte del Tribunale collegiale. Nel procedimento l’uomo è assistito dall’avvocato Fabio Alessandroni, mentre la famiglia della bambina da Antonello Carbonara.

Non c’è quindi solo la violenza e gli abusi sessuali ai danni di una bambina, ma un atteggiamento persecutorio reiterato e concretizzato nella creazione di falsi profili Facebook, anche a nome degli stessi membri della famiglia, sui quali sono state inserite delle foto con frasi minacciose anche in inglese e con contenuti spesso pedopornografici.

Come riporta Il Messaggero, l’imputato ha abusato delle sue conoscenze informatiche e si sarebbe appropriato delle credenziali dei suoi colleghi del call center per la registrazione presso l’Inps dei rapporti di lavoro,dove lavorava.

L’imputato è accusato di aver inserito sul sito bakecaincontri.com annunci a nome della parte offesa inserendo anche il telefono cellulare della moglie.

Temendo di essere scoperto aveva sporto anche denuncia alla Postale dichiarando di essere vittima di una intrusione informatica.