Pattinaggio, l’aquilana Chiara Luciani premiata dal Coni

Un premio alla tenacia di Chiara Luciani, nonostante le difficoltà: fra strutture chiuse o non disponibili, Chiara si allena on the road, sulle strade abruzzesi.

La pattinatrice aquilana Chiara Luciani premiata dal Coni per i risultati conseguiti nell’anno 2019.

chiara luciani

C’è anche l’aquilana Chiara Luciani fra gli sportivi che il Coni ha deciso di premiare, in una cerimonia a Teramo, per conferire “le onoreficenze sportive e consegnare i riconoscimenti alle associazioni, società, dirigenti, tecnici , atleti ed atlete per i risultati conseguiti nell’anno 2019”.

Un premio che rende onore all’impegno della giovane pattinatrice che, fra studio e lavoro, continua a raccogliere podi: solo nel 2019, anno in cui ha avuto diversi impegni formativi e lavorativi, si è classificata terza nella categoria senior femminile al campionato italiano indoor di Pescara e seconda al Trofeo Internazionale Ferrara In Line

Ma soprattutto un premio alla sua costanza e alla sua tenacia: Chiara Luciani si sta allenando on the road, sulle strade della provincia, fra le intemperie e in condizioni di sicurezza non ottimali.

Una situazione dovuta alla scarsa disponibilità di strutture per gli atleti all’Aquila: un tema più volte emerso proprio dalle parole delle famiglie degli atleti e degli sportivi stessi che sono spesso costretti ad emigrare fuori provincia per coltivare il loro sogno. Con la ricostruzione del palazzetto di Viale Ovidio ancora in alto mare, la pista di pattinaggio di Verdeaqua è l’unica in città: ma più volte è stato per lei impossibile usufruirne, fra orari incompatibili e scarsa disponibilità alla apertura.

Una situazione che però non scoraggia l’atleta aquilana, che guarda già al 2020: a Pescara si terranno i Campionati Italiani Indoor dal 31 gennaio al 2 febbraio e la sua preparazione è già in corso.