Concorso al Comune di Avezzano, anomalie nella fase di ammissione

Concorso sospeso al Comune di Avezzano. Controlli interni: un esposto denuncia anomalie e irregolarità nella fase di ammissione dei candidati.

AVEZZANO – Un esposto in cui si ipotizzano pesanti anomalie e irregolarità nella fase di ammissione dei candidati. Scattata la verifica di conformità al piano anti-corruzione del Comune di Avezzano, sul concorso per l’assunzione di 5 collaboratori amministrativi.

L’organismo, di cui è responsabile la dottoressa Manuela De Alfieri, dovrà verificare i contenuti dell’esposto presentato, che ha portato allo stop imposto dal Comune alla procedura concorsuale. Al fine, aveva spiegato pochi giorni fa il Commissario Mauro Passerotti, di «tutelare l’immagine dell’Ente».

«Le irregolarità vengono evidenziate nella fase di ammissione dei candidati. Viene avanzata, inoltre, un’ipotesi di incompatibilità nell’adozione degli atti inerenti la fase di nomina della commissione di concorso. Si propone di valutare l’opportunità di sospendere le procedure di soluzione», scrive Il Centro. Queste sono le anomalie denunciate, riportate dalla dottoressa De Alfieri a Claudio Paciotti, dirigente del Settore Risorse Umane. 

Disposta di conseguenza la sospensione del Concorso a data da destinarsi. Ci sarà da attendere l’iter dei controlli interni, già annunciati dal dottor Passerotti alla stampa.

Sono 16 i candidati che restano in bilico, in attesa di un’evoluzione sulla situazione del concorso pubblico, molto contestato già nei mesi scorsi. Un concorso che ha visto, tra le altre cose, l’uscita di scena di un membro e una presidente di commissione, rispettivamente Paola Ilii e Tiziana Grassi, quest’ultima poi sostituita da Michela Leacche.