L’Aquila capoluogo, il Consiglio comunale vuole riattivare l’iter

I lavori in Consiglio comunale: l'aula approva la richiesta per riavviare l'iter legislativo per L'Aquila capoluogo. I provvedimenti approvati.

Consiglio comunale, approvata la richiesta per riattivare l’iter della proposta di legge L’Aquila capoluogo. I lavori in Aula.

Il Consiglio comunale si è riunito stamani nell’aula consiliare “Tullio De Rubeis” della sede comunale di Villa Gioia. Tra i provvedimenti approvati, l’impegno a riavviare l’iter per l’approvazione della proposta di legge su L’Aquila capoluogo.

In apertura dei lavori, su proposta del consigliere Daniele D’Angelo (Benvenuto presente), in occasione della giornata mondiale della montagna, l’assemblea ha osservato un minuto di silenzio per ricordare gli escursionisti che hanno perso la vita. Il Consiglio ha quindi approvato un ordine del giorno, presentato dai consiglieri Paolo Romano ed Elia Serpetti (Il passo possibile), con il quale si impegna il sindaco a promuovere le attività commerciali storiche, anche attraverso l’individuazione di misure specifiche, di concerto con la Regione Abruzzo, “nelle more del 4 per cento per la ripresa delle attività produttive”. Via libera all’unanimità anche ad una mozione, che vede come prima firmataria la consigliera Chiara Mancinelli (Forza Italia), con la quale si impegnano il sindaco e la giunta a valutare se sussistono le condizioni per porre, nel territorio comunale, il divieto di consumo di prodotti a base di tabacco e nicotina nelle pertinenze esterne dei locali pubblici, in presenza di minori di 12 anni e donne in stato di gravidanza, e a porre in essere una campagna di sensibilizzazione sui rischi derivanti dal fumo.
Approvata all’unanimità anche una seconda mozione, presentata dal consigliere Lelio De Santis (Cambiare insieme – Idv), con la quale si impegna “il presidente del Consiglio comunale, di concerto con i capigruppo, ad attivarsi per riavviare l’iter politico legislativo della legge L’Aquila capoluogo, a tutela del ruolo della città dell’Aquila, coinvolgendo anche i rappresentanti aquilani presenti in giunta e Consiglio regionale”.

Nella stessa seduta, il consigliere Berardino Morelli ha illustrato l’interrogazione al sindaco, presentata insieme ai consiglieri Giorgio De Matteis e Marcello Dundee su “Mancata partecipazione alla commemorazione del 75esimo anniversario della strage di Filetto”. Il sindaco ha spiegato che il consigliere delegato all’evento ha avuto un imprevisto all’ultimo minuto e non è stato possibile sostituirlo.