L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Assalto al bancomat dell’ufficio postale con esplosivo

Malviventi assaltano il bancomat delle Poste di Sassa con l'esplosivo, ma qualcosa "va storto". La ricostruzione.

L’AQUILA – Residenti svegliati da un boato, malviventi assaltano il bancomat delle poste di Sassa con l’esplosivo.

Un boato nella notte ha svegliato i residenti di via Ponte San Giovanni, a Sassa, dove alcuni malviventi hanno tentato un assalto al bancomat dell’ufficio postale. Con una tecnica ormai consolidata, è stato posizionato dell’esplosivo nella parte esterna del bancomat. La forte esplosione ha proiettato pezzi ovunque, nel piazzale delle poste, ma vetri e struttura hanno retto. Questo, insieme al tempestivo intervento dei carabinieri, ha mandato a monte il colpo.

poste sassa tentato furto

I malviventi, infatti, dovevano certamente sapere che gli appartamenti sopra l’ufficio postale sono abitati, ma contavano di portare a termine il colpo in pochi minuti. Svegliata dal boato, è stata una residente del posto ad allertare i carabinieri, mentre i malviventi tentavano di scardinare il bancomat danneggiato dall’esplosione. Quello che però non avevano calcolato, era la presenza di una gazzella dei carabinieri in zona non distante, precisamente a Centi Colella. Avvisati dalla Centrale operativa, i carabinieri si sono precipitati sul posto, costringendo i malviventi a desistere. Avvisata da complici che evidentemente presidiavano la zona, la banda si è data alla fuga precipitosa, lasciando sul posto anche un piede di porco.

Sul posto, oltre ai Carabinieri coordinati dalla Compagnia dell’Aquila, la vigilanza privata dell’ufficio.

poste sassa tentato furto

Immediatamente sono scattate le indagini, con i militari che hanno sentito alcuni testimoni, i quali però al momento non hanno dato indicazioni utili almeno su modello e targa dell’auto con cui i malviventi sono giunti sul posto. A questo punto ci saranno da vagliare le registrazioni delle telecamere. Non è chiaro se quelle delle Poste fossero funzionanti al momento dell’assalto, ma gli investigatori potrebbero trovare elementi utili nelle altre telecamere della zona.

Ad ogni modo, il colpo è fallito grazie al tempestivo intervento dei carabinieri che, come sempre, erano impegnati in attività di controllo del territorio e quindi sono riusciti ad intervenire in pochi minuti, determinanti per mettere in fuga i banditi prima che riuscissero nell’intento criminale. Solo la presenza di “pali” nelle zone circostanti ha evitato loro l’arresto in flagranza di reato.

poste sassa tentato furto

X