Comunali Avezzano, la (rin)corsa: tanti nomi, nessun accordo

Avezzano, si vota a maggio. Il punto verso le elezioni. Tanti nomi in corsa per la candidatura a sindaco.

AVEZZANO – Da un lato Umberto Occhiuzzi o Armando Floris, dall’altro Lorenza Panei o Roberto Verdecchia. Poi i civici e il Movimento 5 Stelle. Ad Avezzano, sarà metà gennaio il periodo chiave che scioglierà i nodi sulle elezioni comunali.

Tanti nomi si rincorrono per la corsa alla poltrona da primo cittadino ma da qui alla data del voto tutto può succedere.

Comunali: si voterà a maggio, molto probabilmente il 17. Le liste, invece, andranno presentate entro il 14 aprile. Già all’inizio del nuovo anno, allora, i partiti sperano di non farsi trovare impreparati. Da definire ufficialmente ci saranno nomi, liste e, soprattutto, programmi elettorali.

Comunali Avezzano, il centrodestra

Il Centrodestra vanta la situazione più popolosa. Tanti i dubbi interni ai partiti. Ancora distante la quadra sul nome del candidato sindaco. Fratelli d’Italia stringe per Umberto Occhiuzzi, primario del Laboratorio Analisi dell’Ospedale di Avezzano. A sorpresa, però, spunta Armando Floris, figlio dell’ex sindaco Antonio Floris, al consiglio d’amministrazione del Cam, ed ex consigliere provinciale, in quota PDL.

In casa Lega, il gruppo non è disposto a scendere a compromessi verso le comunali. Proporrà un suo candidato, ma di fronte alla necessità di una coalizione unica per le elezioni di maggio ci sarà da sedersi al tavolo e riflettere. La situazione potrebbe sbloccarsi proprio a gennaio, senza far slittare troppo la decisione. Lo stesso allontanamento di Floris dalle fila azzurre – imminente secondo rumors politici – potrebbe significare un avvicinamento al partito del Carroccio e dare la svolta definitiva alla situazione.

C’è anche Idea Cambiamo pronto a dire la sua, supportato dal senatore Gaetano Quagliariello e dal vice presidente del consiglio regionale Roberto Santangelo. Punto di riferimento nella Marsica per il gruppo è l’ex vice sindaco Lino Cipolloni, in passato storicamente legato all’Udc.

E Forza Italia? Discorso a sé merita l’ex sindaco Gabriele De Angelis. La candidatura bis è osteggiata da molti, in primis da Lega e FDI. Sembra anche dal suo stesso partito, deciso a far fronte comune con le altre forze politiche. L’ex primo cittadino di Avezzano, però, già coordinatore provinciale di FI, appare intenzionato a portare la questione sul tavolo regionale, forte del sostegno del senatore Nazario Pagano.

Si verrebbe a creare, in questo caso, una spaccatura tra i gruppi del centrodestra, con Lega e FDI – una volta trovato l’accordo unanime sul nome – pronti a correre da soli.

Comunali Avezzano, centrosinistra e civismo

Soliti noti e vecchie conoscenze, invece, sono la sintesi della situazione del Centrosinistra che appare un po’ meno trafficata.  Tra i papabili alla candidatura Lorenza Panei e Giuseppe Di Pangrazio. L’ex presidente del Consiglio regionale potrebbe rimettersi in gioco tentando la corsa alla carica di sindaco. Il nome forte, però, è quello dell’ex Presidente dell’Aciam Lorenza Panei, reduce dalle elezioni 2018, come candidata alla Camera per il Pd. Infine, l’avvocato Roberto Verdecchia, ex consigliere comunale.

Quella del centrosinistra, attualmente, è una situazione di riorganizzazione, in vista di movimenti o cambi di sponda da parte della folta schiera dei civici.

Proprio il fronte dei civici, infatti, resta popolato da personalità storicamente legate a partiti di centrosinistra, ancora in attesa di trovare posizione. In pole per la candidatura resta Mario Babbo, con altri nomi – tantissimi – che lavorano ad una grande coalizione. Tra questi: Gianni Di Pangrazio, Roberto Cotturone, Stefano Chichiarelli, Roberto D’Ippolito, Stefano Di Carlo, Lucio Testa e i 4 di Responsabilità Civica, Alessandro Pierleoni, Donato Aratari, Vincenzo Ridolfi e Maria Antonietta Dominici.

Il dialogo dei civici è aperto soprattutto con il centrosinistra. 

Comunali Avezzano, il Movimento 5 Stelle

Continua a navigare a vista il gruppo pentastellato. L’ex consigliere comunale Francesco Eligi è uscito allo scoperto per chiarire, in barba a quanto sostenuto dai media, che ci sarebbe stato anche il Movimento 5 Stelle nella corsa alle prossime elezioni comunali. «Lavoriamo a una lista», aveva affermato un mese e mezzo fa Eligi. Da allora, però, silenzio. Sullo sfondo le voci di chi sostiene che, in realtà, non ci sia alcun nome forte per tentare la candidatura.