A Tornimparte una polenta da Guinnes dei primati

Una polenta da Guinness dei Primati verrà preparata a Villagrande di Tornimparte domenica 24 novembre.

Un Guinness World Record dedicato alla polenta alla spianatoia? Esiste davvero ed è un primato tutto abruzzese, anzi… Tornimpartese!

Un evento in cui protagonista è la polenta, che si preannuncia unico nel suo genere e che vedrà un “giudice” d’eccezione: il Guinness World Record.

La sfida? Cucinare e stendere ben 150 metri di polenta alla spianatoia e vincere un record mondiale esclusivo.

La gara si terrà il prossimo 24 novembre a partire dalle ore 13 a Villagrande di Tornimparte e vedrà il primo (e finora
unico) record mondiale di polenta alla spianatoia.

Le regole sono poche ma ferree, e sono state fissate proprio dal comitato dei record mondiali: una ricetta rigorosamente tradizionale (assoluto divieto di utilizzare ingredienti precotti o surgelati), polenta cucinata al momento da un team registrato di cuochi e appassionati, il tutto sotto gli occhi attenti di un giudice imparziale e di due testimoni, che si assicureranno del corretto svolgimento della gara.

Un record unico al mondo, come unico è il nome che è stato conferito dal Guinness World Record: “Longest polenta alla spianatoia board”.

“Per noi chiedere il riconoscimento del Guinness World Record è un modo per omaggiare un
piatto sacro della nostra tradizione culinaria”, spiegano gli organizzatori.

Chi non ama la polenta con il classico sugo di pomodoro e le salsicce di maiale?

“Beh, noi abbiamo voluto ricreare l’atmosfera di quando in famiglia si mangiava la polenta tutti insieme dalla
vecchia ‘spianatora’. Un’occasione per chiamare a raccolta tutti gli abitanti di Tornimparte e non solo, e per trascorrere insieme una giornata da record”, chiariscono ancora.

D’altronde, “a Tornimparte la polenta non è solo un cibo ma la ripetizione di un rito antico dei nostri avi carbonai che d’inverno, nelle capanne di frasche, la mangiavano in piedi dopo una lunga giornata di lavoro. Era come un momento sacro”.

Non c’è un numero minimo di partecipanti né un tetto massimo: tutti i cittadini di Tornimparte prenderanno parte all’evento per dare il loro contributo e battere il record mondiale. Impossibile mancare!

 

La foto è puramente indicativa e presa dal web.