L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

L’Aquila Film Festival con Ornella Muti e Riccardo Milani

L'Aquila Film Festival, edizione 13 all'insegna del cinema di qualità. Tra gli ospiti Ornella Muti e Riccardo Milani.

L’AQUILA – Riccardo Milani e Ornella Muti in città per L’Aquila Film Festival.

Avrà luogo dal 25 al 30 novembre presso l’Auditorium Paper Concert Hall del conservatorio “A.Casella” e presso il Palazzetto dei Nobili la tredicesima edizione di L’Aquila Film Festival, iniziativa sostenuta dal Ministero per i Beni e le attività culturali e Turistiche, dal Comune dell’Aquila, dall’Università degli Studi dell’aquila, dall’Azienda per il Diritto agli Studi Universitari dell’Aquila, dal Centro Commerciale L’Aquilone e dal Consorzio L’Aquila 2009.

Saranno presenti ospiti di riguardo e, soprattutto, tantissimo Cinema di qualità.
In apertura Riccardo Milani, regista di tanti successi quali Come un gatto in tengenziale, Scusate se esisto!, Benvenuto Presidente, Una grande famiglia, Tutti pazzi per amore e tanti altri, insieme al cast del film, ripercorrerà intervistato dal critico cinematografico Piercesare Stagni le vicende legate ad una delle sue prime opere, quel piccolo cult La guerra degli Anto’ girato a Montesilvano e incentrato sul punk e sull’abruzzesità.

Riccardo Milani

La competizione festivaliera, poi, vedrà in gara sei film inediti in Italia: porteranno alta la bandiera tricolore Hogar (titolo originale: Maternal), film tutto al femminile della regista trentina Maura Delpero e Prima che il Gallo canti – Il vangelo secondo Andrea del “regista dei poeti” Cosimo Damiano D’Amato, commovente testamento spirituale del prete amato da De Andrè; il Maestro del Cinema francese André Techiné, invece, sarà in concorso con il suo ultimo film L’adieu a la nui (Farewell to the night) con la protagonista Catherine Deneuve alle prese con un nipote a rischio radicalizzazione.

L’opera priam dell’israeliano Yona Rozenkier Hatzlila (The dive) trasporta il pubblico in kibbutz dove si confrontano quotidianamente la voglia di guerra e la voglia di pace. Arriva, ancora, dalle Filippine il film Verdict del regista Raymund Ribay Gutierrez e infonde tutta la forza del nuovo cinema filippino all’interno di un film di denuncia sociale; l’ultima opera in concorso, Partenonas (Parthenon) del lituano Mantas Kvedaravicius, attraversando l’Africa e l’Europa, rappresenta un inestricabile intreccio tra memoria e destino.

Saranno 27, poi, i cortometraggi in concorso provenienti da nove nazioni di tutto il Mondo: Italia, Francia, Spagna, Germania, Norvegia, Groenlandia (Danimarca), Israele, Hong Kon (Cina), Corea del Sud e Argentina.

Una giuria tecnica composta dal regista Stefano Chiantini, dalla Proforessa Ornella Calvarese, docente presso l’Università degli Studi dell’Aquila e presso l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, e dal giornalista del Centro Fabio Iuliano assegnerà il titolo di Miglior Film.

Due giurie popolari alle quali potranno partecipare tutti gli spettatori del Festival assegneranno i due premi del pubblico al Miglior film e al Miglior Cortometraggio.
L’Accademia di Belle Arti, attraverso il Vice Direttore Prof. Marcello Gallucci, conferirà un riconosciemnto al Miglior Cortometraggio Sperimentale mentre tre studenti del Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede dell’Aquila, Elia Miccichè, Luca mondellini e Simone Rosito, assegneranno il Premio per il Miglior Cortometraggio documentaristico.

Il tredicesimo L’Aquila Film Festival chiuderà con l’incontro con la grande attrice Ornella Muti alla quale sarà dedicata una breve retrospettiva con tre film rappresentativi di tre diversi periodi della sua carriera, vale a dire Stasera a casa di Alice di Carlo Verdone, Tutta colpa del Paradiso di Francesco Nuti (al quale sarà anche dedicato un piccolo omaggio) e La moglie più bella di Damiano Damiani.

L’incontro, condotto da Piercesare Stagni, verterà sulla carriera della Muti e vedrà la presenza anche della figlia di lei, Naike Ravelli, e del regista di origine aquilane Carlo Roberti, autori questi ultimi di un ultracorto commerciale con protagonista la stessa Ornella Muti.

La serata conclusiva di premiazione, infine, vedrà ancora Ornella Muti protagonista in veste di madrina del Festival e sarà presentata dall’attore di cinema e TV Giuseppe Ragone, in questi giorni al cinema con Gli uomini d’oro di Vincenzo Alfieri con Fabio De Luigi ed Edoardo Leo e in TV con la serie Rai Imma Tataranni, e dalla giornalista aquilana Germana D’Orazio.

Il proramma dettagliato è disponibile sul sito internet www.laquilafilmfestival.it e sulla pagina Facebook facebook.com/laquila.filmfest

X