L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Tunnel sottoservizi, collettore storico rinvenuto a via Fortebraccio foto

Tunnel sottoservizi; un collettore storico durante i lavori a via Fortebraccio.

“Sono stati ultimati i saggi archeologici sul primo tratto di via Fortebraccio, da Porta Bazzano a salire fino allo Sdrucciolo dei Poeti, ed è stata intercettata la condotta fognaria preesistente, già rinvenuta a monte della strada nel corso dei lavori per i sottoservizi”.

Il rinvenimento di una condotta fognari storica durante i lavori per ultimare i sottoservizi è stato reso noto dall’Ufficio tecnico di Gran Sasso Acqua spa.

Il tunnel dei sottoservizi “inteligente” è la più grande opera pubblica del post sisma del 6 aprile 2009. Ha un valore complessivo di 80 milioni di euroil mega cantiere è stato aperto nel 2015.

“Il collettore storico – aggiunge l’Ufficio – è tuttavia interferente con le soluzioni progettuali adottate per proseguire la realizzazione del tunnel intelligente, per tale ragione, dovremo ora studiare una soluzione tecnica in attesa che la Sovrintendenza si pronunci sulla relazione archeologica fornita”.

tunnel via fortebraccio

Si ricorda che la cantierizzazione dei lavori per il tunnel dei sottoservizi su via Fortebraccio è stata suddivisa in cinque fasi, da realizzare da Porta Bazzano a salire fino a raggiungere piazza Bariscianello.

“Fino a Natale proseguiremo con i saggi archeologici sulle cinque aree così come pianificato – prosegue l’Ufficio – aprendo e chiudendo i quattro cantieri che restano, l’uno dopo l’altro, per tracciare altri rinvenimenti e in attesa del parere della Sovrintendenza, in seguito al quale, i lavori per il tunnel potranno proseguire“.

Per tali ragioni, domani sarà asfaltato il primo tratto, da Porta Bazzano allo Sdrucciolo dei Poeti e mercoledì sarà riaperto, dopodiché sarà chiusa la strada nel secondo tratto previsto, cioé dallo Sdrucciolo dei Poeti fino a Costa Campana e così via.

“E’ importante – conclude l’Ufficio tecnico – informare la cittadinanza che la riapertura del primo tratto non vuol dire che i lavori sono terminati, perché una volta ultimati i saggi archeologici, si dovrà decidere come intervenire per realizzare il tunnel. L’azienda si scusa per il disagio e aggiornerà gli utenti sulle soluzioni che saranno assunte sono comunque stati posizionati tutti i cartelli necessari”.

X