L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sport

Italia-Malta 5-0, azzurre straordinarie: cronaca della gara e video interviste

Italia-Malta, finisce 5-0 per le ragazze di Milena Bertolini.

Italia-Malta, finisce 5-0 per le ragazze di Milena Bertolini. Dominio assoluto nell’arco dei novanta minuti, sesto successo consecutivo nella fase a gironi delle qualificazioni a Euro 2021.

Senza Sara Gama e Alia Guagni, le azzurre devono rispondere alla chiamata di Milena Bartolini smentendo il timore di un calo di concentrazione. Malta, sul gradino 103 del ranking FIFA, deve portare a casa qualcosa, nel tentativo di allontanare il penultimo piazzamento del girone. Al Teofilo Patini di Castel Di Sangro l’Abruzzo abbraccia le nuove eroine dello sport azzurro. Dopo il 6-0 rifilato alla Georgia, Girelli e compagne devono dimostrare la superiorità conferita dal primato nel raggruppamento.

Primo affondo azzurro al 4’, Girelli e Giugliano imbastiscono per Sabatino, brava a seguire il taglio sul filo del fuorigioco. Palla di precisione per il numero nove azzurro, che calcia di potenza; Xuareb a mettere in angolo. Appena un minuto dopo, ancora Giugliano a spingere sull’out destro. Traversone basso che attraversa l’area, Xuareb battuta, Sabatino per una manciata di millimetri non arriva alla deviazione a rete.

L’Italia crea gioco palla a terra, fraseggia con facilità. Al 14’, su un’incertezza di Xuareb, Sabatino ruba palla in area maltese, passaggio corto per Girelli che calcia di prima intenzione a porta sguarnita e trova una provvidenziale deviazione avversaria. Sul corner che ne scaturisce Linari a fare da sponda per Fusetti, posizionata sul palo alla sinistra di Xuareb. Deviazione di testa che però manca di precisione e si perde sul fondo. Al 18’ è Rosucci a recuperare la sfera oltre la trequarti; conclusione a giro dalla distanza, palla al di là del secondo palo. È un monologo azzurro, e sembrerebbe quasi giunto il momento del vantaggio allo scoccare del 20’, quando Giugliano calibra la botta dal limite, e Xuareb è costretta agli straordinari per chiudere l’angolino di destra. Il gol è maturo e non tarda ad arrivare. 27’, Calcio di punizione  dai venticinque metri. Mattonella perfetta per Cernoia che va sicura col mancino a giro, conclusione di precisione sotto l’incrocio.

Azzurre meritatamente avanti per 1-0 dopo mezz’ora a ritmi altissimi. La reazione del Malta non c’è, al contrario è sempre l’Italia a gestire il pallino del gioco. Al 35’ il preludio al raddoppio, con Sabatino a mancare clamorosamente il tapin sotto porta sull’assist di Rosucci. Un giro di lancette ed è ancora Cernoia a mettere la firma sul tabellino. Si mette in proprio la centrocampista della Juventus, che riceve sul lato corto dell’area di rigore maltese e lascia partire il mancino che si insacca sul primo palo. Raddoppio che fissa il punteggio sul 2-0, destinato a durare solo pochi minuti. Al 31’, sulla rimessa laterale di Bartoli, Girelli trova il numero su Flask e serve in area piccola Sabatino, brava a scegliere tempo e misure su Xuareb. Deviazione a rete a pochi centimetri dalla linea di porta, a sigillo dell’ennesima azione ben manovrata dalle azzurre. C’è tempo per il poker nel pieno del recupero, stavolta è l’ex Milan Giugliano a raggelare Xuareb con un missile dai venticinque metri. Applausi a scena aperta per il metronomo della Roma, pedina imprescindibile per lo scacchiere di Bertolini.

Doppio cambio alla ripresa, uno per parte. Bertolini manda in campo Bergamaschi per Bartoli, Gatt lascia sotto lo doccia una spenta Farrugia, al suo posto Sciberras a dare peso al reparto d’attacco. Pronti, via ed è subito l’Italia a farsi vedere dalle parti di Xuareb. Al 4’ Boattin trova il corridoio sulla corsia mancina e scarica per Girelli che, di prima intenzione, serve Sabatino a centro area. Botta di sinistro sporcata da un difensore avversario. Nulla  di fatto, punteggio fermo sul 4-0. Al 12’ Milena Bertolini chiama la seconda sostituzione,  Giada Greggi per Aurora Galli. La sensazione è che l’ Italia abbia calato l’intensità di gioco, cercando di risparmiare fatiche ed energie.

Pasticcio azzurro al 26’, Giugliano resta a terra dopo uno scontro di gioco e si vede costretta ad uscire dal rettangolo per ricevere le cure dei sanitari. Tornerà in campo senza attendere l’ok del direttore di gara e per questo la greca Antoniou sarà costretta ad ammonirla. Secondo giallo di giornata per Giugliano, che dovrà quindi guadagnare gli spogliatoi a poco meno di mezz’ora dalla fine, rimediando un turno di squalifica.

La gara non è la stessa del primo tempo, il Malta rinuncia anche al pressing, le padrone di casa gestiscono senza troppa fatica.

A rimettere il match sui binari dell’attenzione ci pensa la neoentrata Greggi: stop col tacco in area avversaria su un cambio gioco dalla destra e rovesciata sotto l’incrocio, smanacciata da una super Xuareb. Applausi a scena aperta per la centrocampista della Roma, che saprà fare di meglio.

Nel recupero l’azione manovrata in area maltese, con Boattin, spalle alla porta, a fare scarico per Rosucci, che al volo di poco non trova lo specchio. A pochi secondi dalla fine il pokerissimo dal piede educato di Greggi, particolarmente ispirata. Fendente dal limite sotto il sette, imprendibile per Xuareb.

Termina 5-0.Altra grande prova delle azzurre, al comando del girone di qualificazione a Euro 2021. Prestazione convincente per spessore tecnico e compimento della filosofia di gioco di Milena Bertolini.

 

 

 

Rivedi le interviste alle azzure.

ITALIA-MALTA 5-0 (4-0)

ITALIA: Giuliani, Galli (12’ st Greggi), Linari, Giugliano, Rosucci, Sabatino (23’ st Tarenzi), Girelli, Bartoli (1’ st Bergamaschi), Fusetti, Boattin, Cernoia. A disposizione: Aprile, Piazza, Bergamaschi, Lenzini, Merlo, Marinelli, Caruso, Glionna, Salvatori Rinaldi, Tucceri Cimini. Allenatrice: Milena Bertolini.

MALTA: Xuereb J., Lipman, Farrugia S. (1’ st Sciberras), Theuma, Chuschieri, Sultana ( 27’ Xuereb E.), Farrugia M., Zammit S., Flask, Zammit C., Borg B.. A disposizione: Borg R., Mifsud, Said, Carabott, Borg M., Xuereb C., Turner. Allenatore: Mark Anthony Gatt.

AMMONITI: 6’ pt Giugliano (I), 21’ pt Girelli (I)

ESPULSI: 26’ st Giugliano (I)

MARCATORI: 27’, 36 pt Cernoia (I), 41’ pt Sabatino (I), 45’ pt Giugliano (I), 48’ st Greggi (I)

ARBITRO: Eleni Antoniou – GRECIA

ASSISTENTI: Chrysoula Kourompylia e Sofia Athanasopoulou – GRECIA

RECUPERO: 1’ pt, 3’ st.

 

X