L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Piazza Duomo, riqualificazione senza stravolgimenti

I fondi per la riqualificazione nel progetto strategico "Città pubblica". Ecco come sarà piazza Duomo.

L’AQUILA – Approvata la delibera per la riqualificazione di Piazza Duomo nell’ambito del Piano strategico “Città pubblica”.

Pubblicata oggi la delibera approvata lo scorso 6 novembre relativa al Progetto strategico “Città pubblica” del piano ricostruzione del Comune dell’Aquila – Indirizzi operativi per l’attuazione – Riqualificazione Piazza Duomo. All’interno del PdR intitolato alla “Città pubblica” che può contare su 450mila euro di fondi CIPE, infatti, due schede di intervento sono dedicate agli spazi aperti pubblici, per cui la Giunta ha individuato in piazza Duomo un elemento di priorità.

«Piazza Duomo – si legge nella delibera – è una piazza di primo rango nel sistema degli spazi pubblici aperti della città storica, organizzato gerarchicamente in piazze urbane (Piazza Duomo, appunto, e Piazza Palazzo, sedi del potere politico e religioso, del mercato e di molteplici altre funzioni), piazze capo-quarto (S. Giusta, S. Marciano, S. Pietro, S. Maria Paganica) e piazze “di locale”, cioè di quelle porzioni di città (i “locali”) assegnate ai castelli del circondario durante la fase dell’urbanesimo dove gli abitanti inurbati costruivano la loro casa, la loro piazza con la fontana, la loro chiesa, con la duplicazione, anche nominale, della parrocchia del centro di provenienza. Questa distribuzione capillare di spazi pubblici aperti ha assunto un ruolo fondamentale nella storia della nostra città, non solo come infrastruttura connettiva, ma in quanto luogo diffuso di funzioni e relazioni. Il sisma del 2009 ha sottratto agli spazi urbani aperti la loro storica funzione di servizio – con la scomparsa delle attività commerciali e di altre attrezzature pubbliche e di uso pubblico – e di coesione della comunità locale; oggi essi svolgono quasi esclusivamente funzione di supporto alla logistica dei cantieri pubblici e privati». Da qui, la necessità «di avviare la riqualificazione degli spazi aperti storici della città, a partire dagli elementi strategicamente più rilevanti e compatibilmente con le attività di ricostruzione pubblica e privata, tra tutte il cantiere dei sottoservizi. La riqualificazione di Piazza Duomo è coerente con le finalità del Piano di Ricostruzione
come definite dal progetto strategico Città Pubblica, scheda 7b».

Trovati i fondi nel progetto “Città pubblica”, si tratta di definire qualitativamente la linea di interventi. «Essendo una piazza molto cara agli aquilani – ha sottolineato il vicesindaco Raffaele Daniele – abbiamo deciso per un restauro conservativo, dedicandoci prevalentemente a pavimentazione, illuminazione e arredo urbano, senza stravolgere l’idea della piazza». Bocciato quindi il progetto degli alberi, che avevano suscitato un acceso dibattito in città, il vicesindaco Daniele ha spiegato al Capoluogo.it che si tratterà per lo più di interventi di restauro conservativo e migliorativo, senza stravolgere in estetica e funzioni uno dei simboli dell’Aquila. Previsti quindi interventi di riqualificazione, con nuovi arredi, ma anche una migliore illuminazione pubblica, che terrà conto delle peculiarità dei palazzi storici circostanti. Nell’eventualità del ritorno del mercato in piazza Duomo, inoltre, prevista l’installazione di colonnine a scomparsa “in stile Amsterdam” per quanto riguarda i collegamenti elettrici, evitando così antiestecici fili volanti». L’amministrazione comunale conta di portare a casa l’intervento prima della fine della consiliatura.

X