Quantcast
Regione abruzzo

Consiglio di Stato, Santangelo e Febbo restano in Regione

Il Consiglio di Stato respinge i ricorsi di Iampieri e Bellisario: Santangelo e Febbo restano in Regione.

Il Consiglio di Stato respinge anche il ricorso di Emilio Iampieri e Gianni Bellisario: Mauro Febbo e Roberto Santangelo restano in Regione.

Era particolarmente attesa la sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso presentato da Emilio Iampieri e Gianni Bellisario contro la sentenza del TAR concernente l’annullamento parziale delle operazioni elettorali, nelle parti in cui sono stati proclamanti eletti alla carica di consigliere regionale Mauro Febbo e Roberto Santangelo. Il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza del TAR, rigettando il ricorso e confermando l’elezione di assessore e vice presidente del Consiglio.

[CLICCA QUI per la sentenza integrale]

«Ero sicuro del risultato – ha sottolineato l’assessore Mauro Febbo – e ho atteso serenamente la sentenza del Consiglio di Stato. Come avevo sempre sostenuto, e condiviso con il mio avvocato ed amico Massimo Cirulli che ringrazio per il risultato ottenuto e la sua professionalità, le tesi a supporto del ricorso erano totalmente prive di fondamento basandosi su un calcolo e su un riconteggio dei resti errato. Pertanto, oggi si chiude definitivamente una pagina poco felice che ha visto coinvolti diversi candidati e che, magari, poteva già essere chiusa dopo la sentenza del Tar che avrebbe dovuto far desistere nel portare avanti un contenzioso inutile».

leggi anche
Abruzzo, difensore civico Regione: Sisti vince ricorso in Consiglio Stato
Regione abruzzo
Consiglio di Stato, il centrosinistra resta con 6 seggi
lorenzo berardinetti
Regione abruzzo
Consiglio di Stato, Berardinetti resta fuori dalla Regione
emiciclo
Politica
Consiglio di Stato, ultimo treno per la Regione
Marianna Scoccia
Regione abruzzo
Consiglio di Stato, anche l’UDC è salva