L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Call Center Inps, l’incontro al Ministero

Call Center Inps, oggi l'incontro al Ministero tra organizzazioni sindacali, INPS e le RTI. Garanzie da Comdata.

In data odierna si è svolto presso il Ministero del Lavoro l’incontro per la clausola sociale della gara di call center di Inps.

All’appuntamento erano presenti, oltre alle OO.SS., INPS e le RTI entranti e uscenti.

“In questi due giorni appena trascorsi le aziende si sono finalmente scambiate le informazioni sui numeri inerenti al bacino. Nonostante questo risultano ancora delle discrasie tra i perimetri dichiarati dalle aziende”. È quanto riferiscono le OO.SS, a margine dell’incontro al Ministero sui call center Inps.

Le OO.SS. si sono dichiarate nuovamente contrarie ad ogni soluzione che comporti anche solo un licenziamento. “Nell’auspicio che la prosecuzione del confronto tra le aziende porti a una soluzione sui numeri, la riunione è stata aggiornata a lunedì 4 novembre”.

Nel frattempo, oltre alle informazioni sui numeri del perimetro, “Comdata ha confermato le sue precedenti dichiarazioni sulle condizioni di assunzione. Inoltre, rispondendo ad una richiesta che le OO.SS. hanno avanzato sin dall’inizio della trattativa, ha confermato che intende considerare all’interno del perimetro anche gli interinali, proseguendo con loro il rapporto di lavoro sempre attraverso somministrazione”.

Allo stesso tempo, Comdata ha dichiarato “la sua disponibilità ad assumere direttamente i lavoratori che oggi sono impiegati a L’Aquila attraverso cooperative sociali, applicando loro quindi il CCNL TLC”. Per favorire l’applicazione di queste nuove condizioni le parti si incontreranno a L’Aquila il prossimo 5 novembre, per definire un accordo di armonizzazione.

X