Quantcast

Il terminal bus resta a Tiburtina, ma al di là della stazione

Terminal bus di Tiburtina, manifestazione della Lega L'Aquila: "Dall'attuale terminal al di là della stazione dei treni, scelta folle".

Spunta il progetto per il terminal bus a Roma: per l’Abruzzo resta a Tiburtina, ma al di là della stazione dei treni. De Santis (Lega): “No allo spostamento, teniamo alta la guardia”.

«Questa mattina – scrive in una nota stampa il Capogruppo in Consiglio Comunale dell’Aquila Francesco De Santis – abbiamo manifestato insieme ai residenti, i comitati, al movimento giovanile ed al Segretario Federale della Lega Giovani On. Luca Toccalini davanti la stazione dei bus, per bloccare l’assurdo spostamento del terminal previsto dalla Giunta Raggi. Un danno per migliaia di pendolari che ogni giorno arrivano a Roma dall’Abruzzo. Abbiamo chiesto al Capogruppo in Campidoglio Maurizio Politi – spiega De Santis – di presentare una mozione per far chiarire alla Raggi una volta per tutte, pubblicamente, la strategia che intende avere nei confronti dei pendolari abruzzesi».

lega tiburtina terminal bus

«Dall’incontro di questa mattina con il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina – prosegue De Santis – è emerso come gli accordi presi tra Raggi e Regione Abruzzo sembrerebbero voler delocalizzare gli stalli dei bus abruzzesi, sfilandoli dall’attuale terminal e portandoli al di là della stazione dei treni. Una scelta folle, come hanno anche evidenziato questa mattina alcuni colleghi consiglieri, che porterebbe i pendolari a perdere altri 10 minuti per percorrere tutta quella che, a quando sembra, dovrebbe diventare una galleria commerciale.Se cosi dovesse essere, avremo scongiurato lo spostamento all’Anagnina, – conclude il Capogruppo De Santis – ma ci troveremmo comunque davanti ad una mera scelta di carattere commerciale, ai danni dei lavoratori. Abbiamo incaricato i nostri Consiglieri Regionali di seguire direttamente con il Presidente Marsilio la questione, per difendere gli interessi degli abruzzesi».