L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Sport

Paganica sicario col Villa Pamphili, straordinario primo tempo

Il Paganica espugna il campo del Villa Pamphili e torna a casa a bottino pieno.

Paganica vince in trasferta con il Villa Pamphili per 12 a 7. Si sapeva che questa sarebbe stata una partita difficile e tale si è rivelata.

Il Paganica parte con il piglio giusto e fa la voce grossa nel primo tempo finalizzando il dominio territoriale con tre calci piazzati e chiudendolo con il punteggio di 9 a 0. Nei primi dieci minuti della ripresa i rossoneri continuano a imporre il loro gioco finalizzando con un altro calcio piazzato di Stefano Rotellini ma sbagliando alcune occasioni per andare in meta. Non demordono i padroni di casa che sorprendendo il Paganica a seguito di una touche vanno in meta. Questo è l’unico errore difensivo dei paganichesi. Da qui in avanti è stata una sofferenza continua. Il Paganica troppo falloso concede una serie di calci di punizione agli avversari che si stabiliscono nella metà campo rossonera. I ragazzi di coach Rotellini mettono in campo sacrificio creando una linea difensiva impenetrabile e alla fine portano a casa il risultato per la loro soddisfazione e per quella dei tanti tifosi accorsi a Roma per sostenere i loro beniamini.

La parola al coach Rotellini: «Abbiamo giocato con una squadra difficile,  forte nei contenuti e speculare a noi come tipologia di gioco, intensità e velocità. Siamo stati bravi nella gestione del dominio territoriale nel primo tempo e in parte del secondo poi abbiamo perso un po’ l’attenzione soprattutto nel regolamento concedendo troppi calci di punizione agli avversari. Di contro devo complimentarmi con i ragazzi per la grande attenzione e per lo spirito di sacrificio che hanno dimostrato. Lavoreremo in settimana per correggere gli errori fatti rafforzando anche i punti di forza emersi oggi.»

X