L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Elezioni provinciali L’Aquila, il nuovo consiglio

Ecco il nuovo consiglio provinciale dell'Aquila.

L’AQUILA – Elezioni provinciali, ecco il nuovo consiglio.

Questa la configurazione: cinque eletti per il centrodestra, quattro per il centrosinistra e uno per la lista civica, che fa capo a Gerosolimo.

Lo spoglio è stato seguito in diretta dalla nostra redazione, con aggiornamenti live e interviste ai consiglieri eletti. 

Per il centrodestra, Lista “Per la Provincia dell’Aquila”, eletti: Vincenzo Calvisi, Francesco De Santis, Luca Rocci, Berardino Morelli e Gianluca Alfonsi.

Per il centrosinistra, Lista “Provincia Unita”, eletti: Fabio Camilli, Paolo Romano, Giovanni Di Mascio e Roberto Giovagnorio. 

Eletto Andrea Ramunno della lista civica “Provincia Insieme”.

Elezioni provinciali, le preferenze

Confermati, quindi, il vice presidente uscente Vincenzo Calvisi, primo degli eletti, sostenuto da Fratelli d’Italia, e il marsicano Gianluca Alfonsi, consigliere comunale di Gioia dei Marsi.

Testa a testa tra Berardino Morelli e Ezio Ciciotti nel centrodestra. Alla fine l’ha spuntata Morelli, per il quinto posto nel nuovo consiglio provinciale.

Il più votato è Vincenzo Calvisi. Secondo più votato Luca Rocci. Francesco De Santis, capogruppo della Lega in consiglio comunale, è il più giovane degli eletti.

Elezioni provinciali L’Aquila, i dati

La Lista n.1 di centrosinistra, “Provincia Unita”, ha una cifra elettorale ponderata pari a 29520. La lista n.2, “Per la Provincia dell’Aquila”, ha 43244 voti, la Lista n.3, “Provincia Insieme” ha 8588 come cifra elettorale ponderata.

Cinque seggi per la Lista n.2, con la cifra elettorale ponderata più alta. Quattro i seggi per la Lista n.1, mentre 1 seggio alla Lista n.3.

Si è votato ieri, dalle 8 alle 20, presso la sede di Via Monte Cagno a L’Aquila, per il rinnovo del Consiglio della Provincia dell’Aquila che rimarrà in carica, come prevede la Legge Delrio, per due anni. Essendo la Provincia Ente di secondo livello, partecipavano soltanto gli amministratori dei comuni che esprimevano voti ponderati in base al numero di abitanti, ovvero per i comuni sotto i 3.000 abitanti il singolo consigliere poteva rappresentare 33,58 voti, tra i 3.000 e i 5.000 abitanti il voto valeva 114,14, tra 5.000 e 10.000 abitanti il voto contava 185,72, da 10.000 a 25.000 abitanti pesava 400,79 e superiore ai 25.000 abitanti il voto fruttava 787,72. Alle urne sono stati chiamati 1.265 amministratori e hanno effettivamente votato 873 pari al 71%.

Per la lista “Per la Provincia dell’Aquila”, Vincenzo Calvisi voti ponderati 8.484, Luca Rocci voti ponderati 6.996, Gianluca Alfonsi voti ponderati 6.659, Francesco De Santis voti ponderati 6.539, Berardino Morelli voti ponderati 5.532.

Per la lista “Provincia Unita”, Paolo Romano voti ponderati 6.132, Fabio Camilli voti ponderati 5.292, Roberto Giovagnorio voti ponderati 4.667, Giovanni Di Mascio voti ponderati 4.432.

Per la lista “Provincia Insieme”, Andrea Ramunno voti ponderati 5.813.

L’intervista al consigliere eletto Vincenzo Calvisi. 

L’intervista al consigliere eletto Francesco De Santis.

L’intervista al consigliere eletto Andrea Ramunno.

L’intervista a Luca Rocci.

L’intervista a Fabio Camilli.

L’intervista a Gianluca Alfonsi.

L’intervista ad Americo Di Benedetto.

X