Quantcast

L’Aquila, SOS spazi della cultura tra Ridotto e Auditorium

Resta chiuso il Ridotto del Teatro Comunale e le tempistiche della riapertura rimangono indefinite. Scongiurata nel frattempo l'ipotesi della chiusura per lavori dell'Auditorium Renzo Piano.

Resta chiuso il Ridotto del Teatro Comunale e le tempistiche della riapertura rimangono indefinite.

 
L'assessore alla ricostruzione Vittorio Fabrizi, in un incontro al Comune, ha illustrato la difficoltà a reperire la Scia da consegnare ai Vigili del Fuoco per la riapertura, documento obbligatorio a inizio lavori nel 2009 e mai presentato, come riportato da Il Messaggero.

La causa sarebbe da individuare in un contenzioso con la ditta.

La Scia sarà prodotta dall'ingegner Bottone mentre l'ingegner Ningioni è stato nominato collaudatore esterno.

Fortemente improbabile dunque che l'inaugurazione della stagione della Società Aquilana dei Concerti Barattelli e della Istituzione Sinfonica Abruzzese possa regolarmente svolgersi il 13 e il 19 ottobre presso il Ridotto.

Nel frattempo è stata scongiurata l'ipotesi della chiusura per lavori dell'Auditorium Renzo Piano, almeno fino a quando non verrà riaperto il Ridotto.

Gli spazi per la cultura dunque si sono ridotti al solo utilizzo dell'Auditorium, tant'è che la Barattelli, precauzionalmente, ha bloccato il numero degli abbonamenti a 250, la capienza massima della struttura nel parco del Castello, in attesa di avere risposte certe sul luogo ove poter tenere l'inaugurazione il 13 ottobre.

Ipotizzare una stagione culturale fuori città non è un pensiero confortante, soprattutto se si unisce al rischio di perdere di conseguenza fondi ministeriali ma, nonostante le rassicurazioni di Fabrizi sulla vera e propria corsa contro il tempo dei lavori, non si hanno termini e date certe.