Dal Minnesota all’Abruzzo, la Cicerana come Yellowstone

Quattro orsi, due lupi e più di trenta camosci. Il viaggio dal Minnesota di tue turisti nell'aquilano all'insegna di piacevoli incontri.

LECCE NEI MARSI – Quattro orsi, due lupi e più di trenta camosci. Incontri piacevoli nella cornice del Parco Nazionale d’Abruzzo per due turisti provenienti dal Minnesota, in visita nella valle della Cicerana.

Immersi nella natura montana, a 1560 metri d’altitudine, il viaggio italiano dei turisti americani ha incontrato la fauna pià caratteristica del Parco.

Sono bastati tre giorni a Sharon e George per riuscire ad ammirare orsi, lupi, cervi, caprioli, camosci, volpi e cinghiali. Un’incredibile varietà di specie che popolano la Cicerana e che hanno incrociato, per qualche minuto speciale, il loro percorso con quello di chi ha scelto di trascorrere qualche giorno di vacanza a stretto contatto con la natura incontaminata.

A loro dire “Neanche Yellowstone” offrirebbe uno show faunistico di pari livello.

La notizia ‘di colore’ condivisa sui social network da Paolo Iannicca dell’Ecotour Parco Nazionale d’Abruzzo e tra i gestori dell’Ecorifugio della Cicerana. “Sharon e George sono stati molto fortunati, ma è proprio in questi giorni che mi vengono in mente i momenti passati sotto l’acqua, magari dopo una ripida salita, eh… niente: non è la serata giusta. A me la Natura piace così: sempre sorprendente e sempre imprevedibile “.