Villa Sant’Angelo Comune cardioprotetto

Anche Villa Sant'Angelo è un Comune cardioprotetto. Installato un defibrillatore in un punto strategico del paese.

Dal primo settembre il Comune di Villa sant’Angelo è finalmente un Comune cardioprotetto, in grado di tutelare la salute e il diritto alla vita di ogni cittadino e lavoratore presente sul territorio.

Ciò è stato possibile “grazie all’iniziativa della Regione Abruzzo, che ha donato al Comune il defibrillatore marca LIFEPAK CR2 e si è impegnato attivamente per permettere l’installazione dello stesso in un punto strategico studiato del paese“, spiega alla redazione del Capoluogo il sindaco Domenico Nardis.

La scelta di posizionarlo all’esterno, in una zona di transito e sottostante la sede comunale, lo rende accessibile a tutti i cittadini e non, in qualsiasi momento.

“La presenza di un defibrillatore rappresenta una conquista importante per Villa Sant’Angelo. Ogni anno in Italia circa 70.000 persone sono vittime di un arresto cardiaco improvviso. La quasi totalità di questi tragici eventi si verifica lontano dalle strutture sanitarie e nel 70% dei casi avviene in presenza di altre persone”. Così il Sindaco ha organizzato con l’assistenza del 118 nella giornata di martedì 24/09/2019 un corso BLSD gratuito riservato ai cittadini, con l’intento di istruire tutti a prestare il primo soccorso in caso di arresto cardiaco, in attesa dell’arrivo del soccorso avanzato della centrale operativa del locale 118.

Al corso hanno partecipato 10 persone.

“Si ringrazia la Regione Abruzzo e il dr Luigi Calvisi per il supporto continuo all’iniziativa”.

“La sicurezza può essere costruita giorno dopo giorno, con la collaborazione di tutti. Dobbiamo far sì che soccorrere diventi un’azione normale e non più un fatto eccezionale a discrezione del cittadino”, conclude il sindaco di Villa Sant’Angelo, Domenico Nardis.