L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Caos in Regione Abruzzo, arrivano i Carabinieri

Doveva riunirsi la Prima Commissione Bilancio in Regione Abruzzo ma la riunione ha subito una battuta d'arresto con il blitz del vice presidente Sara Marcozzi. L'arrivo dei Carabinieri.

L’Aquila – Caos in Regione Abruzzo, arrivano i Carabinieri

 
Doveva riunirsi la Prima Commissione Bilancio in Regione Abruzzo sulla proposta di legge per la richiesta di referendum elettorale, ma la riunione ha subito una battuta d’arresto con il blitz del vice presidente Sara Marcozzi che ha dichiarato chiusa la seduta, in assenza in aula del Presidente D’Incecco. L’arrivo dei Carabinieri e la sospensione.

Tutto sarebbe dipeso dal fatto che il Presidente di Commissione Vincenzo D’Incecco era presente nell’edificio ma non nell’aula.

La vice presidente Sara Marcozzi, entrata in aula, ha verificato l’assenza del numero legale con i pochi consiglieri presenti.

Ha dichiarato dunque chiusa la Commissione  rinviandola.

Subito le reazioni della maggioranza che ha reputato illegittima l’azione della Marcozzi, in quanto il Presidente era presente.

Marcozzi rimane salda sulle proprie posizioni, avendo constatato l’assenza di D’Incecco con altri consiglieri.

A questo punto sono stati chiamati i Carabinieri che hanno verbalizzato le posizioni espresse da entrambe le parti.

La Commissione è stata appena sospesa e aggiornata alle ore 19:00.

 

 

Sara Marcozzi: “Si vogliono far passare per colpe del Vice Presidente le assenze di un’intera maggioranza”

 
«La Prima Commissione Bilancio era convocata per le 15:30, alle 15:34 non era presente in aula il Presidente D’Incecco, non c’era il numero legale. Io ho aperto la commissione perché, una volta constatata l’assenza del Presidente, come Vice Presidente ho potuto aprirla. Ho constatato la mancanza del numero legale e ho dichiarato chiusa la seduta, aggiornandola al 1 ottobre. Sono cose già successe tante volte.»

«Le Commissioni si tengono all’interno dell’aula – prosegue il Vice Presidente Marcozzi -: all’interno dell’aula non c’era pressoché nessuno tranne i consiglieri Silvio Paolucci, Marianna Scoccia e Sandro Mariani e ho fatto ciò che è stato fatto in passato da Gianni Chiodi consigliere e Domenico Pettinari. Si vogliono far passare per colpe del Vice Presidente le assenze di un’intera maggioranza»

«La riapertura della Commissione è un atto illegittimo che viola il regolamento» conclude Marcozzi.

 

Dal canto suo, il Presidente D’Incecco ha sostenuto in Commissione che il Vice Presidente avrebbe prima dovuto accertarsi della sua presenza nell’edificio. Inoltre ha sostenuto di essere entrato mentre Marcozzi stava chiudendo la seduta: quindi, secondo D’Incecco, il Vice Presidente avrebbe potuto fermarsi e non affrettarsi a dichiarare chiusa la Commissione, con il conseguente rinvio.

Foto repertorio


X