Top 10 Folk L’Aquila: Corale Gran Sasso e progetto multimediale per decennale

Appuntamento all’Auditorium del Parco con inizio alle ore 21, venerdì 6 settembre ed il giorno seguente, sabato 7 settembre, a Casa Onna con inizio alle ore 18,30.

La Corale Gran Sasso in TOP 10 FOLK L’AQUILA Storie cantate per Immagini, progetto multimediale e creativo per il decennale del sisma.

Il 6 settembre a L’Aquila e il 7 settembre a Onna, presentazione di 10 video originali con la colonna sonora eseguita dal vivo

L’AQUILA. La Corale Gran Sasso, formazione storica della città dell’Aquila, presenta “Top 10 Folk L’Aquila” un progetto multimediale e creativo per il decennale del sisma.

Appuntamento all’Auditorium del Parco con inizio alle ore 21, venerdì 6 settembre ed il giorno seguente, sabato 7 settembre, a Casa Onna con inizio alle ore 18,30.

“Top 10 Folk L’Aquila” è stato pensato per onorare in modo originale il decennale del sisma, cercando di legare la storia con la creatività; far conoscere il più possibile le canzoni che rappresentano la città dell’Aquila; proporre con immagini una nuova lettura del folklore; creare un’opera che possa essere usata anche per promozione del territorio e che funzioni sia nello spettacolo dal vivo che nel web.

Il direttore artistico Carlo Mantini ha selezionato 10 canti della tradizione folkloristica aquilana, idealmente uno per ogni anno dal 2009 ad oggi, basandosi sul repertorio proprio della Corale e pensando a quelli che più rappresentano la Aquilanitas anche a livello extraregionale: Novantanove, J’Abbruzzu, ‘Na jura d’amore, L’ellera, Massera, Tramonto Aquilano, Quanno ju core te fa bbu bbu, Ninna Nanna de Natale, ai quali si aggiunge Gran Sassu me, scritto nel 2009, e quello più emozionante e rappresentativo, l’inno della speranza, il Te vojio reveté, meglio noto come “L’Aquila, bella me”.

Ognuno di questi brani racconta una storia, un sentimento, un luogo e la musica in stile semplice e popolare esalta i testi. Si è pensato, dunque, di affidare ogni canto ad un giovane regista, videomaker, che abbia in qualche modo L’Aquila nel cuore, per creare un lavoro
artistico ed originale: storie cantate per immagini!

corale gran sasso top folk 10

La squadra individuata dei videomaker è altamente professionale con percorsi formativi, stili e visioni differenti: Luca Antonetti, Alessio Attardi, Silvia Consales, Emiliano Dante, Matteo De Santis, Roberto Junior Fusco, Stefano Ianni, Diego La Chioma, Chiara Napoli, Giovanni Sfarra.

Per la realizzazione dei video è stata data la massima libertà creativa con l’unico “obbligo” di girare le immagini originali a L’Aquila e nel suo territorio, comprendendo il Gran Sasso, l’Alta Valle dell’Aterno e la Valle Subequana.

Lo scorso 22 giugno in occasione della Festa della Musica presso il MUNDA è stato dato l’avvio ufficiale del progetto che trova la sua presentazione al pubblico, peraltro nella data simbolica del 6 settembre, giorno in cui nel 2009 la stessa Corale Gran Sasso partecipò al gran concerto di Riccardo Muti unitamente a tutte le istituzioni musicali della città.

Una première speciale, realizzata come spettacolo dal vivo, con la colonna sonora eseguita in live dalla stessa Corale Gran Sasso, diretta da Carlo Mantini con Aldo Rampa, Natalino Rantucci e Giuliano Esposito alle fisarmoniche.

“Top 10 Folk L’Aquila” è stato finanziato con i fondi Restart per il decennale “L’Aquila, città della memoria e della conoscenza”, in partenariato con l’Associazione Regionale Cori d’Abruzzo, l’Istituto Cinematografico “La Lanterna Magica” e la scuola di teatro Drama di Rosanna Lancione, che ha inserito il progetto nel percorso formativo dando la possibilità a giovani attori aquilani di potersi esprimere anche con i video.

La realizzazione del tutto è stata sostenuta anche da sponsor privati. In particolare per gli eventi di presentazione il 6 e 7 settembre interviene il contributo della Fondazione Carispaq, dell’ANCE e la collaborazione del Comune dell’Aquila e di Onna Onlus.

Sono state un centinaio le persone coinvolte fra registi, attori, tecnici, collaborazioni e la stessa Corale Gran Sasso: tutti con generosità, passione, amicizia ma soprattutto con il desiderio di realizzare qualcosa di originale e artistico per la propria città.